Quella cosa lì del silenzio

L’avevo già scritto altrove ma lo riporto qua per maggiore chiarezza: ò deciso di bloccare i commenti per un po’. Quella cosa del silenzio e dell’attesa di cui parlavo nel post precedente vale anche per voi.
Prendetevi una pausa dall’esigenza di commentare tutto e subito. Staccate, rilassatevi, fate quello che dovete fare per voi stessi e per la vostra famiglia nella consapevolezza che mettervi a gridare al mondo istericamente le vostre convinzioni non fare diminuire di una sola unità i morti o gli infetti.
Poi quando tutti vi sarete calmati e rasserenati tornerò a riaprire i commenti.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *