Paternoster igienico

Mentre ieri prendevo il paternoster mi sono reso conto della sua enorme utilità in tempo di pandemia da piciovirus. Puoi saltarci su senza dover premere il pulsante, quindi è k volte più igienico di un ascensore tradizionale.

Perché noi siamo qui a difendere il paternoster da quattro rottinculo dell’UE che con le loro leggine del cazzo vorrebbero proibirlo. Spiegare che è sicuro (e fottutamente comodo) però serve a poco. Se invece dici che serve a evitare la diffusione di un virus… be’, secondo me questa è la scusa giusta.
È una cazzata ovviamente, ma probabilmente sulle piccole menti dei burocrati europei funziona più della logica e dei fatti tecnici.

5 Comments

  1. ava said:

    se non si sbrigano ci saranno 100 000 morti qua in italia. domani i contagiati saranno 4800. Scusa se non c’entra ma da qualche parte voglio scriverlo

    5 Marzo 2020
    Reply
    • Emanuele said:

      Si sbrigano a fare che? Da giorni ormai controllano solo i casi già palesati e chi è stato in contatto con un positivo lo mettono in quarantena a quanto ne so senza controlli medici.
      In Corea fanno tutto il contrario: controlli a tappeto per isolare il prima possibile gli infetti senza dover chiudere città e paesi. Il risultato, magatri anche per questo, è che hanno oltre 6000 contagiati ma ad ora 42 morti contro i nostri 200.

      7 Marzo 2020
    • Ava said:

      Su sbrigano a chiudere tutto. Zona rossa tutta Italia. Unica soluzione. Lo stanno capendo

      7 Marzo 2020
    • Emanuele said:

      L’Italia è già zona rossa per mezzo mondo. Intanto la gente continua a spostarsi fregandosene. O si applicano misure alla cinese o puoi bloccare quello che ti pare ma ci sarà sempre l’idiota e/o menefreghista che passerà tra le maglie diffondendo il contagio.

      8 Marzo 2020
  2. Ava said:

    Ok stanno valutando di chiudere tutta la Lombardia e di fare ospedali apposta. Riusciremo a farcela. Tra qualche mese di blocco totale torneremo in marcia

    7 Marzo 2020
    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *