Pollismo

Ricordate quando ci fu l’aviaria? La gente smise di mangiare pollame all’improvviso per paura di prendersi il virus. I produttori di pollame finirono sul lastrico e Lamberto Sposini al TG5 per tranquillizzare la popolazione e dimostrare che non c’era nulla di cui preoccuparsi mangiò un pollo arrosto in diretta.

In quel periodo la carne di pollo te la tiravano dietro a prezzi stracciati perché non la voleva più nessuno (in casa mia ce ne fregavamo degli allarmismi e mangiavamo pollame a più non posso spendendo due lire).

La gente è fatta così: anche se provi a tranquillizzarla e a spiegare che non c’è nulla da temere va sempre nel panico.
Ieri la gente evitava il pollo per l’aviaria oggi evita i cinesi per il corona virus. Il razzismo contro gli asiatici non c’entra una beata mazza. La gente evita i cinesi perché usa un eccesso di precauzione allo stesso modo con cui lo usava per il pollo. Se la gente evita i cinesi per razzismo allora quando evitava il pollo lo faceva per pollismo? Per specismo? Per razzismo contro i polli? Per discriminazione contro Amadori?
Nel caso dell’aviaria non puoi attribuire il comportamento della gente che evita i polli a nessun gruppo etnico, quindi passa per isteria collettiva e basta. Nel caso del corona virus il meccanismo è identico ma invece di limitarsi a chiamarla isteria collettiva e basta ci si attacca l’etichetta di razzismo.

No, non c’è alcun razzismo. Se questo virus venisse dalla Finlandia bloccheremmo tutti i finlandesi alla frontiera e incontrando un finlandese che starnutisce sull’autobus scapperebbero tutti a gambe levate. La realtà è che alla gente non frega niente della razza, quando avverte un pericolo reagisco con eccesso (spesso irrazionale) di precauzione. In qualsiasi caso, sia verso il posso, sia verso un gruppo etnico.
Il razzismo sta solo nei vostri occhi sciocchi.

16 Comments

  1. Paolo Ghezzi said:

    Mi ricordo i bei tempi della ‘mucca pazza’ quando fiorentine e filetti erano venduti a prezzi assurdi.
    Ho sperato a lungo in una ‘aragosta folle’ o in in ‘gamberone psranoico’ ma invano….
    Occorre però anche dire che le reazioni esagerate degli imbecilli sono provocate da quella che é una vera e propria campagna terroristica da parte dei mass media che hanno trasformato un’epidemia di modesta portata nel ritorno della peste nera, come d’altra parte era già successo ai tempi della sars.
    Finché avremo un’informazione popolata da ignoranti e babbei c’è poco da lamentarsi.
    P.s: una governo serio avrebbe già discretamente avvisato scribacchini e buffoni assortiti dell’ esistenza del reato di procurato allarme…

    3 Febbraio 2020
    Reply
  2. ava said:

    Al momento di certo non si sa un cazzo di niente.
    Il numero dei malati riportati dalle autorità cinese è fortemente sottostimato perchè il numero di nuovi malati ogni giorno è pari al numero di test che riescono a fare. Un amico medico mi ha mostrato i modelli di calcolo e non è difficile pensare che i malati reali siano 10 volte tanto, magari la maggioranza dei quali non ha sintomi o li ha così lievi da non andare in ospedale per non rischiare il contagio e quindi non conteggiati.
    Anche il tasso di mortalità mi pare calcolato in modo arbitrario. Ci sono 10000 infetti e 200 morti quindi il tasso di morte è il 2%? Ma cari miei il calcolo va fatto alla fine, se di questi 8000 si sono ammalati nell’ ultima settimana è ovvio che non possono essere morti… per ora.
    in compenso abbiamo 350 morti e 450 dimessi , quindi tenendo buoni questi numeri sappiamo che se entri in ospedale al 50% ci lasci le penne, ma non è chiaro con che criterio ti fanno entrare.
    Emerge che in Cina ci sono pochissimi ospedali in rapporto alla popolazione per l’ emergenza in corso.
    Oltretutto a parte il contenimento non sono state realizzate adeguate strutture di quarantena .
    Di conseguenza molti sono stati rispediti a casa ad infettare gli altri.
    è logico che la gente se ne stia lontana dai quartieri cinesi o dai ristoranti cinesi per i seguenti motivi:
    1- visto che l’ epidemia butta male magari qualche cinese è venuto da parenti o amici che sono qui , possibilmente contagiandoli visto che magari – come i due deficienti di turisti ammalati qui- potrebbero andare in giro senza precauzioni
    2- non è ancora chiaro ( o per lo meno a me non lo è) quanto duri il virus se finisce negli alimenti , e visto che magari un ristorante cinese importa roba dal paese di origine, francamente non ti viene voglia di consumarlo.
    Se un ristorante cinese assicura che i prodotti sono comprati in loco e che nessuno vicino a loro è stato in cina negli ultimi 15 giorni sicuramente la paura sarebbe a zero come sicuramente sarà tra 15 giorni quando sarà chiaro se la quarantena in Italia funziona o meno.
    Ad esempio qui c’è un ristorante cinese che so per certo compra tutto qui, e ci andrò senza problemi.
    ma comunque trovo surreale che il tema del giorno sia ” il razzismo”. è ovvio che è più probabile che un cinese sia stato in Cina negli ultimi 15 giorni rispetto a chiunque altro. Ovvio che poi non è detto che sia così. ma il buon senso suggerisce oggi che i problemi sono altri tipo per esempio capire realmente cosa stia succedendo e trovarsi preparati a livello logistico in caso di epidemia

    3 Febbraio 2020
    Reply
    • Paolo Ghezzi said:

      Abbiamo vari esempi di millantate pandemie, vedi aviaria o sars , spacciate per la novella peste nera. Dubito che questa sarà differente.
      Comunque, no non si trasmette dal cibo (non lo dico io ma burloni penso che sia attendibile).

      3 Febbraio 2020
    • Ava said:

      Caro Paolo mi auguro anche io che sia solo una bolla di sapone ma penso che lo sapremo solo alla fine . Aviaria h1n1 sarà ed ebola non hanno avuto la diffusione di questo virus , e mai sono state messe in atto misure di contenimento del genere dai governi.Intanto pare che alcuni mix di farmaci funzionino bene, speriamo.

      4 Febbraio 2020
    • Ava said:

      Quanto al non si trasmette dal cibo, fino qualche giorno fa si diceva che non si trasmetteva dagli asintomatici e invece. Ora salta fuori che può sopravvivere in acqua feci ed oggetti. Sul cibo oggi siamo sicuri? Ma proprio sicuri? Non penso.

      4 Febbraio 2020
    • ava said:

      ecco un bell’ articolo fresco fresco tanto per aumentare lo sclero
      https://www.sciencemag.org/news/2020/02/paper-non-symptomatic-patient-transmitting-coronavirus-wrong?fbclid=IwAR07oPksOQR1F-JNAPZe2Sp_jPqX8KgxI8rremc6bR6uK4euMTM9MT_Po6s
      alla fine non sarà un virus da” l’ ombra dello scorpione ” di king ma se lasciato incontrollato rischia di fare all’ ingrosso quel che l’ influenza fa tutti gli anni, ovvero ammazzare anziani neonati ed immunodepressi, che non solo sono soggetti ad una influenza più violenta del solito ma anche non vaccinabile. D’altro canto più tempo si guadagna, più si riescono a trovare dei farmaci esistenti che facciano qualcosa come stanno sperimentando in questi giorni in vari paesi ad esempio la Tailandia.

      4 Febbraio 2020
  3. Zeno said:

    > i due deficienti di turisti ammalati qui
    Mi sono perso qualcosa? Cos’avrebbero fatto di deficente i due turisti?

    3 Febbraio 2020
    Reply
    • Ava said:

      Sono arrivati da wuhan e sono andati allegramente a zonzo in comitiva per mezza Italia alla faccia della quarantena. Poi quando hanno capito di stare male hanno chiesto un medico ma all albergo hanno capito che potevano essere infetti e hanno allertato le autoritá. Altrimenti non avrebbero detto niente probabilmente

      4 Febbraio 2020
    • Zeno said:

      Alla faccia della quarantena? L’Italia (o la Cina) hanno forse ordinato ai turisti di stare in quarantena da qualche parte? Persino l’OMS, fino al 25/1, sui rapporti giornalieri sminuiva il rischio globale come moderato, salvo poi al quinto giorno correggerli dicendo che avevano sbagliato di scrivere. Per far fermare (alcuni) voli aerei si è aspettato con comodo. Forse non seguo abbastanza i media italici, ma non mi pare che sia mai stata data alcuna direttiva ai turisti.
      Pertanto in assenza di quantene, sono andati allegramente a zonzo, come fanno tutti i turisti sani. Forse i deficienti stanno tra chi ha gestito la situazione in quei giorni.

      4 Febbraio 2020
    • ava said:

      è ovvio che nessuno li obbligava a stare tappati in casa, ma visto che vengono dalla zona infetta intelligenza avrebbe voluto che , per lo meno, nel dubbio indossassero una mascherina.
      Quando hanno iniziato con febbre ecc.. non hanno allertato nessuno ma hanno chiesto un medico e alla fine sono stati quelli del’ albergo ad allertare le autorità. Vedi un pò tu se ti sembra un comportamento sensato

      4 Febbraio 2020
  4. ZioPippo said:

    Il razzismo in effetti non c’entra. La gente pensa che se sono cinesi c’è più probabilità che siano stati in cina, e vabbè siamo d’accordo. La gente probabilmente pensa anche che molti cinesi vivono nella merda e mangiano la merda, per questo poi saltano fuori sars coronavirus e compagnia cantante. Se non fosse vero questo forse sarebbe un pregiudizio venato di razzismo 😀 (e comunque riguarderebbe i cinesi in cina, non qui)

    3 Febbraio 2020
    Reply
  5. ava said:

    Ah e comunque io ho fatto un conteggio sulla base dei dati , il tasso di crescita è in calo ; estrapolando l’ andamento nelle prossime settimane mi ritrovo con le ultime ipotesi secondo cui il picco di crescita si raggiungerà tra 15 giorni.
    Ovvio che i dati comunque sono affidabili come le dichiarazioni di verginità visto che in realtà nessuno sa quanti siano i malati in realtà visto che mancano i test e molta gente non ha sintomi tali da andare all’ ospedale rischiando di farsi infettare
    crescita dal giorno precedente differenza nel rapporto di crescita
    27/01/2020 4579
    28/01/2020 6061 +32.37%
    29/01/2020 7819 +29.01% -3.36%
    30/01/2020 9821 +25.6% -3.41%
    31/01/2020 11948 +21.66% -3.94%
    01/02/2020 14551 +21.79% 0.13%
    02/02/2020 17387 +19.49% -2.30%
    03/02/2020 20626 +18.63% -0.86%
    da qui in poi i valori sono estrapolati ipotizzando un calo della crescita dell’ 1%
    04/02/2020 24262.1288 +17.63%
    05/02/2020 28296.64438 +16.63%
    06/02/2020 32719.0875 +15.63%
    07/02/2020 37505.51721 +14.63%
    08/02/2020 42617.09189 +13.63%
    09/02/2020 47999.14503 +12.63%
    10/02/2020 53580.89872 +11.63%
    11/02/2020 59275.93778 +10.63%
    12/02/2020 64983.53522 +9.63%
    13/02/2020 70590.87391 +8.63%
    14/02/2020 75976.15331 +7.63%
    15/02/2020 81012.50664 +6.63%
    16/02/2020 85572.58774 +5.63%
    17/02/2020 89533.62357 +4.63%
    18/02/2020 92782.674 +3.63%
    19/02/2020 95221.8012 +2.63%
    20/02/2020 96772.83164 +1.63%
    21/02/2020 97381.3979 +0.63%

    4 Febbraio 2020
    Reply
  6. Julien Sorel said:

    La cosa che fa ridere è che questi personaggi prima creano un clima di psicosi collettiva con una informazione ansiogena e catastrofista e poi, gli stessi personaggi che creano la psicosi, fanno queste patetiche sceneggiate per “invitare alla calma” lagnandosi del clima che loro stessi hanno creato

    4 Febbraio 2020
    Reply
    • ava said:

      non avrei saputo dirla meglio

      5 Febbraio 2020
  7. andrea schiavon said:

    quindi a breve Lamberto Sposini al TG5 mangera’ un cinese?

    9 Febbraio 2020
    Reply
    • mattia said:

      esatto

      10 Febbraio 2020

Rispondi a andrea schiavon Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *