La droga fa bene

La sig.ra ilaria cucchi à pubblicato qualche giorno fa sul proprio profilo tuitter delle foto di una denuncia. In queste si legge uno stralcio della sentenza di condanna dei carabinieri :

…dopo aver proceduto all’arresto di Stefano Cucchi nella flagranza dei delitti di illecita detenzione e cessione di sostanza stupefacente…

Flagranza, cessione, sostanza stupefacente.
Dicono tutto loro. Non aggiungo una parola.

13 Comments

  1. DG said:

    per carità. ma preferirei che la condanna, quale essa sia, venga amministrata dopo un regolare processo.

    25 Novembre 2019
    Reply
  2. Stefano said:

    Si può solo aggiungere che qualcuno dovrebbe dire alla Cucchi che pubblicare atti o parti di atti di un procedimento penale (quali ad esempio una denuncia) prima che si siano chiuse le indagini preliminari (che sono coperte da segreto assoluto) è vietato (art. 114 cpp https://www.brocardi.it/…/libro…/titolo-i/art114.html) ed è anche un reato (art. 684 cp https://www.brocardi.it/…/capo-i/sezione-iii/art684.html)

    25 Novembre 2019
    Reply
    • mattia said:

      i link sono rotti. Riesci a correggerli?

      26 Novembre 2019
  3. mattia said:

    Ava, ò bloccato il tuo commento perché non voglio querele, e sai bene che la signora à la querela facile.

    26 Novembre 2019
    Reply
    • ava said:

      Tranquillo. Hai fatto bene. Però c’ho ragione e i fatti mi cosano. O no? 😉

      27 Novembre 2019
  4. Francesco said:

    Quindi? Cucchi era un drogato, si sapeva. Questo legittima la macelleria messicana e l’impunità della polizia? Perché se la risposta è “no”, questo post non ha senso, se è “sì”, abbiamo un piccolo problema culturale

    30 Novembre 2019
    Reply
    • mattia said:

      Quindi? Cucchi era un drogato, si sapeva.

      Mi sa che ài saltato qualche parola. In particolare “cessione”.
      No, chi “cede” della droga non è un drogato.
      Se non ti è chiaro il significato dalla parola “cessione” consulta un dizionario.

      1 Dicembre 2019
  5. Francesco said:

    Ok, era uno spaccino. La pena per lo spaccio è la morte? Che va somministrata senza regolare processo ad arbitrio dei “nostri meravigliosi ragazzi” a cui capita tra le mani il malfattore? La civiltà giuridica non esiste per difendere solo gli innocenti. Se ti sfugge questo passaggio, consulta gli ultimi tre secoli di storia e qualche pagina del libro che, come veemente ricordi di continuo, vai a farti leggere ogni domenica

    2 Dicembre 2019
    Reply
    • mattia said:

      Ok, era uno spaccino.

      -iatore, non -ino.
      Vedo che continui ad avere problemi con il dizionario.

      La pena per lo spaccio è la morte?

      Dove avrei mai detto una cosa del genere?
      Eppure non è difficile, si chiama “leggere e comprendere”.
      Ora che ài compreso che cosa era torna in alto e leggi il titolo.
      Poi magari capirai chi deve chiedere scusa a chi e scomparire dalla vergogna per il resto della propria vita.

      2 Dicembre 2019
  6. kheimon said:

    Di solito sei molto chiaro ma stavolta non ti capisco, forse mi sono perso interventi precedenti che sono propedeutici a questo. Cosa ci vuoi dire esattamente? Cos’è che non ti torna? È forse stato messo in dubbio che il defunto avesse commesso dei reati inizialmente?

    2 Dicembre 2019
    Reply
    • mattia said:

      È forse stato messo in dubbio che il defunto avesse commesso dei reati inizialmente?

      oh sì, più e più volte.

      2 Dicembre 2019
    • DG said:

      non mi è chiaro come questo fatto, vero che sia, possa essere collegato alla ragionevolezza di aver ammazzato di botte il sospettato.

      9 Dicembre 2019
    • mattia said:

      possa essere collegato alla ragionevolezza di aver ammazzato di botte il sospettato.

      Mi sono perso qualche puntata: chi avrebbe sostenuto, qui, questa ragionevolezza?

      9 Dicembre 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *