Caccia al tesoro

Il caso peggiore che mi è capitato è stato all’aeroporto di Madrid. Se ordini un uber devi fare la caccia al tesoro per trovare il luogo dove aspettare l’auto. Ovviamente poi il posto è lontano dal terminal e non prende il uai-fai. Quindi se non ài la connessione dati sei fottuto.
Anche in altri aeroporti non va molto meglio. Delle volte ài l’impressione che le provino tutte per boicottare uber e simili. Sembra che prendere un uber all’aeroporto sia una cosa da fare di nascosto, senza farsi notare, come contrabbandieri.
E tu ti domandi che cazzo di forza devono avere le lobbi dei tacsisti per imporre agli aeroporti misure del genere.

Poi arrivi a Las Vegas e al termina dell’aeroporto ti trovi tutte le indicazioni, su pannelli delle volte enormi, che ti portano facilmente all’area dove aspettare il tuo uber. E ovviamente il uai fai funziona lungo tutto il percorso e nella zona di attesa stessa. Nell’albergo dove sto ora per la conferenza c’è addirittura un’area apposita con la pensilina “Uber pick-up zone” o qualcosa del genere.
Semplice, senza fare la caccia al tesoro, senza tentativi di boicottaggio. Perché non possiamo essere così anche noi in Europa?

Poi vabbe’, Las Vegas fa cagare ma questo è un altro paio di maniche.

4 Comments

  1. Bill said:

    Probabilmente Uber/Lyft sono una lobby al pari dei taxari da quelle parti (sono entrambe di San Francisco).

    8 Novembre 2019
    Reply
  2. Alexf said:

    È più probabile che l’infrastruttura wifi a Madrid faccio solo cagare per vari motivi tra cui l’ovvio ormai roaming dati europeo.
    Mi risultano anche molto costosi i piani dati usa, quindi è probabile che il wifi sia più richiesto

    9 Novembre 2019
    Reply
    • mattia said:

      È più probabile che l’infrastruttura wifi a Madrid faccio solo cagare per vari motivi tra cui l’ovvio ormai roaming dati europeo.

      No, è che l’area uber sta a casa di cristo, lontano dal terminal dove è ovvio che il uai fai non arrivi.

      9 Novembre 2019
  3. Andrea Occhi said:

    È una guerra idiota. O una cosa è legale, e quindi devi dargli lo spazio che merita, oppure è illegale e la blocchi (soprattutto se è facile, come in aeroporto).
    L’aeroporto di Orio fa la guerra ai parcheggi esterni, impedendo di usare le corsie preferenziali di autobus e taxi per nessun motivo logico. I parcheggi interni sono pochi, costosi e scomodi, ed è insensato fare la guerra a chi ti porta i passeggeri in aeroporto, però viene fatta comunque….
    Così come non ha senso che l’aeroporto di Madrid faccia la guerra a Uber, che, in maniera legale, ti porta i passeggeri.

    11 Novembre 2019
    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *