Figli di puttana, aggiornamento

Vi ricordate quei figli di puttana della mia banca spagnola che mi ànno mandato la carta di pagamento all’indirizzo “Mattia Butta, Italia, Italia, Italia”?

Gli stessi figli di puttana che sono stato io a doverli chiamare per scoprire che erano così rincoglioniti da avermi mandato la carta a quell’indirizzo.

Gli stessi figli della merda che poi mi ànno mandato la carta all’indirizzo giusto ma mi ànno addebitato 3 euro per il costo del duplicato. Come se fosse stata colpa mia.

Ecco, questi rotti in culo mi ànno bloccato il conto corrente dal 17 aprile. Dicono che devo andare alla filiale a firmare dei documenti fiscali. Mica me li potevano far firmare quando ò aperto il conto. Figuratevi!
Prima fai domanda per aprire il conto, poi loro magnificenza decide se aprirtelo e devi passare dopo dieci giorni a firmare il contratto. Poi dopo qualche mese salta fuori che devi firmare altri documenti. Ma mica te lo dicono. Mica ti fanno una telefonata, mica ti mandano una notifica sull’app. No, lo devi scoprire da solo perché a un certo punto vai al bancomat e non puoi ritirare dei soldi. Perché scopri che il tuo affitto che avevi impostato automaticamente per la fine del mese non à funzionato e non ài pagato l’affitto (quindi devi correre con mezzi alternativi).

Quindi chiami la banca e quelli molto serafici ti dicono che ti ànno bloccato il conto corrente perché devi firmare dei fottuti documenti fiscali.
E non puoi correre in banca oggi perché è il primo maggio. Non puoi neanche domani perché pure il 2 maggio qui è festa, visto che ogni scusa è buona per non fare un cazzo in questo paese.

Vi sembra normale che io debba inseguire questa merda di gente?
Poi vengono a dirmi che la spagna galoppa, che avanza, che si modernizza. Ma porco giuda, state parlando di un paese in cui arrivi alla disperazione per una cosa così banale come un conto corrente. Siamo al livello del Burundi qua.

One Comment

  1. Udini said:

    E io che pensavo che la burocrazia Italiana fosse una mer** !

    1 Maggio 2019

Comments are closed.