Quando scopri la moglie che fa una gang-bang con 5 negri

Probabilmente avete sentito della figuraccia cosmica della Formula E che ricarica le auto usando energia elettrica prodotta… da generatori a combustione.

Le fangirl squirtanti delle auto elettriche non sapendo più che pesci pigliare si sono messi a dire in coro che ciò dimostrerebbe la versatilità delle auto elettriche, capaci cioè di funzionare sia con l’elettricità sia con il carburante.
Che più o meno è come quel marito cornuto che arriva a casa, trova la moglie che sta facedo una gang-bang con 5 negri e se ne rallegra dicendo: ottimo! questo dimostra la versatilità di mia moglie che riesce a scopare con chiunque, significa che l’ò allenata bene!

Ok, questi ànno il cervello fuso dall’LSD. Sta bene.
La riflessione la facciamo invece su chi giustifica questa scelta perché… vabbe’, ma ti aspetti che si creino colonnine elettriche per caricare tutte quelle auto dal nulla?

Ehm, sì. O meglio, io no ma le fangirl squirtanti delle auto elettriche sì. Questo è un tipico esempio del concetto che provo a spiegare da secoli: un sistema ingegneristico tu lo devi progettare per il caso peggiore. Non me ne frega niente se carichi l’auto lentamente di notte in garage (tu che ce l’ài, io senza garage come faccio?), perché non dimensiono il mio progetto sulla normalità. Il progetto lo devo fare su quei pochi giorni all’anno in cui ò una concentrazione enorme di auto là dove normalmente non ci sono.
Le vacanze estive dove si muovono milioni di veicoli tutti assieme, il concerto di vasco rossi che attrae centinaia di migliaia di sordi tutti in un posto per due giorni. In quel momento io ò bisogno di tanta, tanta potenza elettrica lì, in quel posto. Una potenza che lì non ci arriva normalmente.

E sì, porca troia, le colonnine devi farle spuntare.

Non devi solo sviluppare la rete esistente per gestire l’ordinario, ma devi potenziarla per gestire questi eventi speciali. Perché magari non sarà la gara di auto elettriche della Formula E, sarà la messa del Papa in viaggio pastorale o la finale di Coppa dei Campioni, ma tu dovrai essere in grado di fornire tanta potenza elettrica tutta insieme a tanta gente quel giorno e in quel luogo. E le infrastrutture per fare ciò non le crei in una notte.

Se non lo capite non so che farci.

5 Comments

  1. Giampaolo said:

    “il concerto di vasco rossi che attrae centinaia di migliaia di sordi tutti in un posto per due giorni”

    Muoio! 😀

    15 Aprile 2019
    Reply
  2. Mauro said:

    Secondo i responsabili della ditta che ha messo a disposizione i generatori la colonnina era attaccata alla rete e i generatori erano lì come back-up in caso di emrgenza.
    Io ho visto solo un paio di foto neanche ben fatte del tutto quindi non ho potuto farmi un’idea personale di circuiti e collegamenti.
    In teoria la spiegazione potrebbe essere corretta, ma quello che io mi chiedo è: dato che la colonnina era Enel, perché l’Enel non ha usato suoi generatori (li ha) e li ha presi da una ditta esterna?
    Oltretutto, visto che era FormulaE avrebbero fatto una figura migliore a usare generatori a bio combustibile o a metano invece che classici generatori diesel.

    16 Aprile 2019
    Reply
    • mattia said:

      Secondo i responsabili della ditta che ha messo a disposizione i generatori la colonnina era attaccata alla rete e i generatori erano lì come back-up in caso di emrgenza.

      Se la fonte è quella che ò letto pure io dice che sono stati usati per “un paio di accensioni limitate nel tempo dovuto a picchi di richiesta”.
      E questo dimostra esattamente quello che dico da tempo.
      È troppo comodo progettare un sistema che gestisce l’ordinario e che poi quando la situazione si fa difficile cerca la scorciatoia.
      Se il sistema deve stare in piedi sulle sua gambe devi dimensionarlo molto maggiore e poi tenernlo in buona parte inutilizzato per l’ordinario.

      Quelli che dicono “eh, ma è solo per il backup” non si rendono conto che se togli il bakcup il sistema crolla. E siccome ài bisogno che il sistema stia in piedi sempre tutto dipende da chi ti consente di stare in piedi sempre, anche se ne ài bisogno per pochi minuti.
      Il backup è uno strozzino che ti tiene per le palle e ti dice: o accetti le mie condizioni o affoghi.
      Magari ti servono solo 5 mila euro per evitare che ti pignorino la casa, ma se non ce li ài lo strozzino fa di te quello che vuole.

      16 Aprile 2019
    • Mauro said:

      Lo si che su questo con me sfondi una porta aperta.
      Io contestavo però entrambi gli estremisti. Quelli sbavano per l’elettrico e dell’altro lato che in questo si sono subito inalberati e Hanno deciso in proprio, senza informarsi, che la colonnina non poteva neanche essere allacciata alla rete, se no non ci sarebbe stato il generatore subito lì (si c’è chi lo ha detto: gente che sostiene che sei attaccato alla rete non ti serve il generatore di back up a due passi ma il back up te lo fa la centrale a carbone a 200 km di distanza).

      16 Aprile 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota sui biscottini: questo sito usa solo i biscottini di base di Wordpress per il funzionamento del sito. Non usa biscottini per memorizzare vostri dati personali, anche perché non me ne frega niente. Pensate che non vengono nemmeno fatte le statistiche sugli accessi di questo sito. Non ci sono nemmeno i pulsanti per mettere apprezzamenti sul feisbuc, il tuitter o altre reti sociali. Ciao.