Brigitte bardò bardò

Immaginatevi l’arresto di un capomafia.

Io non mi ricordo quello di riina, ma quello di brusca sì. E mi ricordo che lo Stato lo mise in mostra come trofeo. Forse all’epoca non si usava ancora il termine “spettacolarizzare”, ma l’effetto fu quello.

Ve la sentireste di condannare questa spettacolarizzazione?
Immaginatevi pure un ministro che si esalta per l’arresto di un capomafia, che va in TV a festeggiare, che va davanti alla questura per vederlo mentre lo portano via. Immaginate pure una schiera di politici che fa la ola.
Li chiamereste sciacalli?

No. Nessuno chiamerebbe sciacallo un politico che gongola per l’arresto di un capomafia. Ma nemmeno se si mette a fare i trenini cantando brigittebardòbardò.Se però l’arrestato è cesare battisti sì.

Mi è capitato addirittura di leggere il commento di un povero idiota il quale critica lo sciacallaggio di questi giorni su battisti perché quello del terrorismo è stato un periodo con luci ed ombre, perché si parla di una fase della storia italiana che ormai dovrebbe essere chiusa.

Immaginatevi pure un futuro in cui la mafia è stata sconfitta e nel quale viene finalmente arrestato un sanguinario capomafia ancora latitante.
Immaginatevi un tizio che ti dice “eh, ma quella della mafia è una fase della storia italiana che ormai dobbiamo chiudere, è arrivato il momento di voltare pagina… erano altri tempi, ci sono luci ed obre“.
Lo considerereste un cretino, sì o no?

Prendete tutta la vicenda battisti e metteteci un capomafia al suo posto, poi ditemi ancora se le polemiche polemiche di questi giorni su battisti starebbero in piedi.

Ve lo dico io: no.

Perché le polemiche non sono nel merito. Le polemiche vengono fatte per due ragioni: salvini e battisti.

Per salvini per quel discorso per cui qualsiasi cosa faccia gli dànno contro. Per qualsiasi cosa e per il suo opposto.

Per battisti perché evidentemente c’è qualcuno che lo considera ancora un compagno che sbaglia. Perché provano un po’ di simpatia per il guascone.
Una cosa che per il mafioso non potrebbero mai provare.

Tutto qua. Il resto è solo contorno per coprire una di questa due motivazioni.

8 Comments

  1. ava said:

    è vero quel che scrivi.

    In particolare trovo veramente ignobile prendere le difese di Battisti,richiedendone anche l’ amnistia; a mio avviso chi lo fa dovrebbe essere ostracizzato dal dibattito politico, perchè 1) difende uno spietato omicida e terrorista e quindi si configura come schifo vagamente umanoide 2) contesta le sentenze della magistratura rendendo inutile farlo partecipare al dibattito democratico.
    Sugli attacchi gratuiti a Salvini glisso perchè ridicoli e politicamente autolesionisti .
    Almeno Renzi e Gentiloni, che sono più svegli degli altri compagni , in genere si astengono.

    c’è però una differenza tra l’ arresto del capomafia e l’ arresto di Battisti.
    L’ arresto del capomafia viene sbandierato per abbattere il muro d’omertà , in una logica di lotta alla mafia .
    L’ arresto di Battisti viene sbandierato perchè il governo vuole dimostrare urbi et orbi che riesce a fare quel che gli altri governi tradizionalisti non riescono a fare.
    Una motivazione diversa, certamente meno utile civilmente , ma certamente legittima.
    Certo vedere oggi gente come Renzi e compari , che consumavano la lingua con Lula , festeggiare per l’ arresto ribadendo che è merito anche loro fa ridere. Certo ha pesato il fattore Bolsonaro, ma allora perchè negli anni passati i governi di centro sinistra non hanno fatto pressione sui governi socialisti a loro più vicini per l’ estradizione almeno di criminali ex fascisti scampati all’ estero ? La realtà è che non gliene importava un cazzo, e hanno fatto male i conti ( tanto per cambiare) perchè sono mosse mediatiche importanti.

    16 Gennaio 2019
    • mattia said:

      L’ arresto di Battisti viene sbandierato perchè il governo vuole dimostrare urbi et orbi che riesce a fare quel che gli altri governi tradizionalisti non riescono a fare.
      Una motivazione diversa, certamente meno utile civilmente , ma certamente legittima.
      Certo vedere oggi gente come Renzi e compari , che consumavano la lingua con Lula , festeggiare per l’ arresto ribadendo che è merito anche loro fa ridere. Certo ha pesato il fattore Bolsonaro, ma allora perchè negli anni passati i governi di centro sinistra non hanno fatto pressione sui governi socialisti a loro più vicini per l’ estradizione almeno di criminali ex fascisti scampati all’ estero ?

      Ecco, parliamo anche di questo.
      Perché ci sono stati governi che ànno fatto un gentil scambio di prigionieri per cui noi ti diamo i coglioni che si divertono a fare i Top Gun tirando giù le funivie e voi ci date la nostra criminale che siccome la pensa politicamente come noi è solo una compagna che sbaglia (oddio, forse dicevano pure che non sbagliava…).

      Gli accordi tra governi si fanno, e si fanno sulla base della politica e degli schieramenti politici, non facciamo le verginelle.
      Nessun governo in questi decenni à fatto il solletico ai governi stranieri che si sono tenuti battisti facendo pernacchie al governo italiano.
      È una scelta politica.

      16 Gennaio 2019
  2. luca said:

    Mi sono andato a rivedere i servizi sui vari riina e provenzano. legittimo giubilo da parte delle persone, da parte di qualche agente, ma magistrati e ministri non hanno fatto carnevalate del genere.
    Hanno espresso la loro evidente soddisfazione, non si sono messi le giacche dei vari corpi di sicurezza né fatto video con i volti scoperti di agenti in incognito.
    Sì entrambi i ministri, proprio perché ministri, hanno fatto dello sciacallaggio.
    Se fossero “solo” politici sarebbe diverso, ma come ministri rappresentano nel bene e nel male una nazione.
    Il trenino è una cosa da ciarlatani.

    16 Gennaio 2019
    • mattia said:

      Mi sono andato a rivedere i servizi sui vari riina e provenzano. legittimo giubilo da parte delle persone, da parte di qualche agente, ma magistrati e ministri non hanno fatto carnevalate del genere.
      Hanno espresso la loro evidente soddisfazione, non si sono messi le giacche dei vari corpi di sicurezza né fatto video con i volti scoperti di agenti in incognito.
      Sì entrambi i ministri, proprio perché ministri, hanno fatto dello sciacallaggio.

      Ma io non ti ò chiesto cosa ànno fatto all’epoca. La mia domanda è questa: se avessero fatto i trenini tu ti saresti scandalizzato?
      Immaginati la situazione: arrestano riina, il ministro dell’interno lo aspetta, a favore di telecamere, davanti alla questura per vederlo mentre lo portano dentro.
      L’avresti condannato?

      No. Anche se credi che sia sbagliato per un ministro spettacolarizzare l’arresto di un mafioso.
      Non oseresti dirlo perché avresti paura di passare per uno che sta dalla parte della mafia.
      Non oseresti dire “mi sta antipatico riina, però lo stato deve trattarlo con rispetto, non si deve festeggiare per il suo arresto, il cpp dice che…. bla bla bla….”

      Perché qui invece si fa?
      Perché l’avversione per battisti è minore di quella per la mafia da una parte, e perché l’odio per salvini è sufficientemente alto da giustificare questi discorsi.

      In altre parole: se tu alzi il ditito contro la spettacolarizzazione dell’arresto di un mafioso rischi di passare per l’amico della mafia, quindi male.
      Se invece lo fai ora con battisti passi per il nemico di salvini, quindi bene.

      Tutto qui. Il resto sono seghe mentali.

      16 Gennaio 2019
  3. Shevathas said:

    Ma senza andare tanto lontano: l’arresto ed il processo priebke; se il terrorismo degli anni ’60 è oramai da consegnare alla storia, cosa dire della seconda guerra mondiale?

    16 Gennaio 2019
    • mattia said:

      Ma senza andare tanto lontano: l’arresto ed il processo priebke; se il terrorismo degli anni ’60 è oramai da consegnare alla storia, cosa dire della seconda guerra mondiale?

      Mi così finisci per godwinizzare il post…

      16 Gennaio 2019
    • Carlo said:

      Eh, no! Non far confusione: si possono consegnare alla storia solo i crimini rossi dei compagni che sbagliano (Stalin, Mao, Pol Pot, Foibe…) ma non i crimini neri, quelli sono stati commessi dagli unici veri criminali della storia!
      O almeno così mi pare di capire seguendo le logiche (?) di pensiero di qualche politico/artista/opinionista italiano.
      P.S.
      Scommettiamo che adesso qualcuno, incapace di leggere più di una riga, scrive che sono fascista e che difendo la dittatura, lo sterminio ebraico ecc… ? Forse non su questo blog, ma se fossimo su faccialibro… o lì non capirebbero neppure il sarcasmo e mi darebbero del comunista? Ai poster l’ardua sentenza, ché spero che i posteri abbiano di meglio da fare.

      16 Gennaio 2019

Comments are closed.