Musei vaticani

Poi sono andato ai musei vaticani e ò seguito un tour in lingua inglese.

La guida aveva una pronuncia inglese imbarazzante, del tipo che quasi tutte le “s” le pronunciava come la “š” ceca, tanto che a un certo punto ò iniziato a pensare fosse napoletana.

Proprietà di linguaggio praticamente assente: avrà detto una settantina di volte “very beautiful decorations”, tanto che dopo un’ora avevo capito che il succo del discorso era “stai guardando qualcosa di bello“. E grazie al cazzo, me ne ero accorto da solo.

Ma il peggio è arrivato quando à detto che San Pietro è stato il primo martire e che Papa Benedetto XVI à chiesto il permesso di ritirarsi. A chi l’avrebbe chiesto rimane un mistero.

Imbarazzante.

5 Comments

  1. Joe said:

    Ma assumono ‘sta gente per risparmiare?

    28 Dicembre 2018
  2. Gio said:

    Ciao!
    Posso farti una domanda molto semplice: perché quando coniughi il verbo avere ometti la “h”? Lo chiedo semplicemente perché ho notato questa tua scelta, ho anche cercato un tuo possibile articolo in cui ne spieghi i motivi, ma non sono riuscito a trovare nulla!
    Grazie

    28 Dicembre 2018
    • mattia said:

      Posso farti una domanda molto semplice: perché quando coniughi il verbo avere ometti la “h”?

      ò bisogno di un motivo per scrivere correttamente?

      29 Dicembre 2018
  3. Gio said:

    Fino a prova contraria, scrivere “ò”al posto di “ho” non è corretto… Comunque non c’è problema, era semplice curiosità.

    29 Dicembre 2018
    • mattia said:

      Fino a prova contraria, scrivere “ò”al posto di “ho” non è corretto…

      eccoti la prova contraria, campione.

      29 Dicembre 2018

Comments are closed.