Cento, cento, cento

– Milan, passa la chitarra.
– Cosa ci suoni?

Non prendevo in mano uno strumento davanti a qualcuno da una vita, e più passa il tempo, più si sviluppa una naturale ritrosia a suonare se non si è da soli.
Almeno per me è così.
Il vino mi aveva fatto però perdere i freni inibitori: ò appoggiato il calice sul tavolo, ò preso la chitarra di Milan e ò suonato muchomůrky bílé dei Plastic People of the Universe e Anděl di Karel Kryl trascinando il coro degli altri commensali.

– Mattia, ài già la cittadinanza ceca.

mi à detto Milan.

Non so se il ministero dell’interno sarà d’accordo (alla bisogna posso andare con la chitarra a ravvivare serate conviviali al ministero), ma quella ormai sarebbe una presa d’atto di qualcosa che già esiste.

Cento anni. E tanti auguri Cecoslovacchia.

3 Comments

  1. ava said:

    Mattia non c’entra un cavolo, ma se volessi fare la settimana bianca in repubblica ceca dove potrei andare secondo te? un posto che sia carino ma anche comodo ai trasporti
    grazie!

    29 Ottobre 2018
    • mattia said:

      Mattia non c’entra un cavolo, ma se volessi fare la settimana bianca in repubblica ceca dove potrei andare secondo te? un posto che sia carino ma anche comodo ai trasporti
      grazie!

      In italia. Almeno, tutti i cechi che sciano vanno a sciare in italia.

      29 Ottobre 2018
  2. Andrea Occhi said:

    Auguri!

    29 Ottobre 2018

Comments are closed.