La vecchia signora caduta in disgrazia

Premessa: non cito persone e luoghi perché non voglio che ci siano ripercussioni su chi mi à portato la testimonianza.

Consolato italiano. Un cittadino a cui scade il passaporto a fine dicembre scrive un messaggio email per chiedere come procedere per il rinnovo. Il consolato scrive – letteralmente – che “è ancora un po’ presto” per rinnovarlo. A metà ottobre. Mancano due mesi e mezzo alla scadenza e per il consolato è troppo presto per rinnovarlo. Inserite qui una bestemmia a piacere.

Così devi spiegargli che in molti paesi non ti fanno entrare se il passaporto non à almeno sei mesi di validità residua. Tu glielo devi spiegare, devi spiegarlo tu a della gente che lavora in un consolato. Che è come spiegare a cuoco che l’acqua della pasta deve essere salata.

Quando gli à fatto presente che con un passaporto con due mesi e mezzo di validità residua è praticamente inutile per viaggiare si sono arresi e ànno risposto che glielo fanno ora. O meglio, avviano la pratica, poi chissà quando sarà pronto il passaporto. Ché i consolati devono chiamare la tua questura di riferimento in italia per farti il passaporto.

Poi voi venite a dirmi che parlo male dell’italia perché ò il dente avvelenato. Ma cosa dovete pensare di uno stato che mette persone così incompetenti a lavorare, non nel comune di 300 abitanti, ma in in luoghi importanti come i consolati?
Con tutto il dovuto rispetto (ma anche senza), a me fotte sega se avete il colosseo, gli uffizi e Venezia se poi mandate certi cialtroni a lavorare nei consolati. Perché l’effetto che fate è quello di una vecchia signora che un tempo fu ricca e che ora, caduta in disgrazia, cerca di fingere l’antica ricchezza indossando i gioielli di famiglia rimasti. Patetico.

7 Comments

  1. Mauro said:

    Ti dirò, io nei Consolati italiani qui in Germania ho sempre trovato persone competenti (non sempre gentili, ma questo è un altro discorso). Anzi talvolta mi hanno risolto problemi che riguardavano le autorità tedesche e che queste non sapevano (volevano?) risolvere.

    23 Ottobre 2018
    Reply
  2. Martyn said:

    Io in Spagna invece non ne ho trovate persone competenti e cerco di evitare il contatto con i consolati per quanto mi sia possibile.

    23 Ottobre 2018
    Reply
  3. Andrea Occhi said:

    a fine dicembre dicembre
    refuso

    —-

    Beh, della cialtroneria dei consolati hai già avuto esperienza con W la Fisica.
    Purtroppo non è una novità: sono posti ben pagati, e dove si lavora tutto sommato poco. Inoltre non ci sono elettori di mezzo quindi sono posti appetibili per i politici. Ci piazzo l’amico che vuole lavorare all’estero, tanto non rischio nulla dal punto di vista elettorale.
    Chi lavora nel pubblico è allergico alle valutazioni, in questo appoggiato da quasi tutti i sindacati, e l’insieme di tutte queste cose genera questi fatti…

    23 Ottobre 2018
    Reply
  4. fgpx78 said:

    Io ho fatto richiesta a inizio Luglio, e il passaporto me lo hanno fatto il 5 Ottobre.
    Quindi altro che 2 mesi e mezzo ‘e’ troppo presto…

    23 Ottobre 2018
    Reply
    • mattia said:

      che poi, con quello che l’italia fa pagare il passaporto dovrebbero dartelo in giornata servito su di un piatto d’argento.

      23 Ottobre 2018
  5. claudio said:

    io ho dovuto rinunciare ad un viaggio perché il passaporto, ormai scaduto e non rinnovabile perche era gia’ stato rinnovato, ci hanno messo piu’ di 3 mesi, di cui l’obbligo di 2 mesi di prenotazione facolto-obbligatoria.
    http://allarovescia.blogspot.com/2016/04/passaporto.html
    Se penso che in alcuni stati lo rilasciano in ore…

    24 Ottobre 2018
    Reply
  6. DG said:

    a groningen, quando ci sono stato io, il consolato italiano era così efficace che era più veloce prendere l’aereo e tornare in italia a fare quello che dovevi fare.

    24 Ottobre 2018
    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota sui biscottini: questo sito usa solo i biscottini di base di Wordpress per il funzionamento del sito. Non usa biscottini per memorizzare vostri dati personali, anche perché non me ne frega niente. Pensate che non vengono nemmeno fatte le statistiche sugli accessi di questo sito. Non ci sono nemmeno i pulsanti per mettere apprezzamenti sul feisbuc, il tuitter o altre reti sociali. Ciao.