Sciatteria

Fra un paio d’ore vado a votare per le comunali.
Mi sono fermato ai banchetti di praticamente chiunque. Ieri pomeriggio ò persino parlato coi comunisti, che qui sono dei personaggi al di fuori dalla realtà, surreali.

Tra l’altro io faccio sempre la stessa scena: fingo di non parlare ceco e chiedo ai candidati 3 motivi per cui dovrei votarli parlando inglese. Così testo indirettamente se chi vuole fare il sindaco a Praga parla inglese.
Ebbene, al banchetto dei comunisti mi hanno chiesto se avevo la cittadinanza ceca.
No, rispondo. Allora non può votare lei! mi hanno detto.
Ho dovuto spiegare io ai candidati che i cittadini UE ànno diritto di voto per le comunali.

Ecco, gli unici che avevano preparato un volantino in inglese per spiegare agli stranieri i punti del programma sono stati i verdi e praha sobě.

Ad ogni modo, le urne aprono alle 14, vado a votare fra poco, ora stanno ancora allestendo i seggi.
Mentre mi bevo il mio caffè però vedo che il feisbuc mi propone l’applicazione per condividere di aver votato.
Oltre due ore prima dell’apertura dei seggi.

E sì che la programmazione non dev’essere particolarmente difficile.

if $timenow >$time_apertura_seggi {

show “condividi di aver votato”

} else {

show “prepara i documenti e controlla dove potrai votare”

}

Costa così tanto scrivere due righe di codice che mostra il pulsante “condividi di aver votato” solo dopo l’orario in cui tecnicamente puoi aver votato?

I programmatori di feisbuc sono così poco svegli da capire che non è sufficiente mostrare il pulsante il giorno delle elezioni ma devono farlo dopo l’apertura dei seggi?
Non capiscono che è ridicolo vedere che 89 persone ànno già scritto che stanno votando quando è tecnicamente impossibile.
Che sciatteria.

7 Comments

  1. Epsilon said:

    Semplice ipotesi presentata per curiosità: non è che alcune categorie possono votare anche in un orario loro riservato, antecedente all’apertura dei seggi urbi et orbi?
    Che so… persone allettate piuttosto che con difficoltà di accesso al seggio sono i primi esempi che mi vengono in mente.
    Ribadisco: semplice curiosità; nessuna asserzione.

    5 ottobre 2018
    Reply
    • mattia said:

      Semplice ipotesi presentata per curiosità: non è che alcune categorie possono votare anche in un orario loro riservato, antecedente all’apertura dei seggi urbi et orbi?
      Che so… persone allettate piuttosto che con difficoltà di accesso al seggio sono i primi esempi che mi vengono in mente.

      In effetti non so come funziona il diritto di voto degli allettati. Non so nemmeno se esiste il voto a domicilio come in italia.
      Una opportunità che, tra l’altro, esiste da poco anche in italia (a occhio una decina d’anni).
      Indagherò.

      5 ottobre 2018
  2. Mauro said:

    Come fanno a non sapere che i cittadini UE possono votare per ke comunali?
    OK, la Repubblica Ceca è nella UE dal 2004… ma nella UE in generale questo diritto esiste da almeno 30 anni!
    E ci sono anche paesi che lo concedono a chiunque abbia la residenza, UE o non UE.

    5 ottobre 2018
    Reply
    • mattia said:

      Come fanno a non sapere che i cittadini UE possono votare per ke comunali?
      OK, la Repubblica Ceca è nella UE dal 2004… ma nella UE in generale questo diritto esiste da almeno 30 anni!

      1. In Repubblica Ceca fino al 2004 uno straniero manco poteva comprare una casa.
      Fino a pochi anni fa nemmeno un terreno agricolo.
      Figurati votare.
      Io nel 2009 ho visto sguardi sbalorditi degli scrutatori al seggio quando ò dato il passaporto italiano per votare alle… europee.
      Era gente che lavorava al seggio eh. Manco loro lo sapevano.
      Qui la cittadinanza è qualcosa di molto “chiuso”. Per loro è stranissimo anche solo pensare che uno senza cittadinanza possa avere dei diritti.

      2. Sono comunisti.
      Gente totalmente fuori dal tempo.
      Quando parli con loro ti sembra di fare un tuffo indietro di 50 anni. Parlano davvero come i comunisti di 50 anni fa.
      Sono macchiette.
      Pensi davvero che siano consapevoli di cosa è successo negli scorsi decenni?

      5 ottobre 2018
  3. Shevathas said:

    FB Italiano? fuso orario italiano o rep ceca?

    5 ottobre 2018
    Reply
    • Mauro said:

      Il fuso è lo stesso.

      5 ottobre 2018
    • mattia said:

      ma soprattutto, nessuno mai fa un’applicazione in cui l’ora dipende dall’utente.
      Ci si riferisce sempre all’orario della macchina su cui gira l’applicazione.
      Tu controlli che ora è sul server e controlli se è maggiore di 14.00 UTC + 2

      5 ottobre 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota sui biscottini: questo sito usa solo i biscottini di base di Wordpress per il funzionamento del sito. Non usa biscottini per memorizzare vostri dati personali, anche perché non me ne frega niente. Pensate che non vengono nemmeno fatte le statistiche sugli accessi di questo sito. Non ci sono nemmeno i pulsanti per mettere apprezzamenti sul feisbuc, il tuitter o altre reti sociali. Ciao.