Siamo tutti africani, no?

Lo scorso maggio», racconta ancora Kyenge, «ho contribuito a realizzare tramite l’intergruppo parlamentare antirazzista di cui sono co-presidente un’iniziativa speciale, la PAD Week (People of African Descent), dedicata a tutte le persone di origine e discendenza africana. L’obiettivo era elaborare nuove strategie e soluzioni, che possano valere per tutte le categorie sotto-rappresentate».

via ilpost

… tutte le persone di origine e discendenza africana, dice la kyenge.

Ma ehi, non siamo mica tutti di origine africana?
Cioè, avete passato decenni a raccontarci che le razze non esistono, che siamo tutti di origine africana perché è da lì che l’homo sapiens deriva. È nato in africa e poi à colonizzato l’intero mondo. Veniamo tutti dall’africa!!1!!, quante volte l’abbiamo sentito ripetere con aria sbruffoncella da SJW di ogni risma in chiave “antirazzista”?

Il parlamento europeo è quindi composto da 751 parlamentari di origine africana, non solo 3 (come denuncia la kyenge). Sono tutti 751 di origine africana, non à nulla di cui lamentarsi la kyenge.

Vedete, questa gente è così limitata mentalmente che usa argomenti talmente idioti a supporto delle proprie idee che gli stessi argomenti puoi ribaltarli contro di loro.
È gente irrecuperabile. Pensare che gente con una capacità mentale di questo tipo decida del mio futuro mi fa tremare lo scroto.

Piesse: ovviamente la sciura kyenge mica può dire che io sono meno di origine africana di lei perché sono bianco. Ché altrimenti significa che stai riconoscendo l’esistenza delle razze basandoti sul colore della pelle.
E puoi farlo, eh, ma non dopo aver detto per anni che le razze non esistono.

PiPiesse: ah, ovviamente il fatto che ci siano pochi negri nel parlamento europeo non è un problema. Solo i cazzari del post potevano pubblicare un articolo del genere.

8 Comments

  1. shevathas said:

    Mi immagino la scena: al parlamento europeo un* parlamentare si alza e, rivolgendosi a Cecile, dice: “io sono una donna lesbica di colore intrappolata nel corpo di un uomo eterosessuale caucasico. Perché hai dato per scontate la mia etnia, il mio gender e il mio orientamento sessuale?”

    2 settembre 2018
    Reply
  2. Carlo said:

    posso riportare una fallacia simile che ho sentito diversi anni fa in una discussione sull’esistenza delle razze:
    uno dei partecipanti disse che le razze non esistono perché “le differenze genetiche all’interno di una così detta razza sono più grandi rispetto a quelle tra due razze diverse”.

    ebbene, lo stesso tipo poco dopo se ne uscì dicendo che le persone razzialmente miste sono più sane perché hanno maggiore diversità genetica.

    purtroppo non ricordo cosa mi rispose quando gli feci notare l’incongruenza fra le due cose.

    2 settembre 2018
    Reply
  3. Mauro said:

    Riporto il commento che ho lasciato sul Post (e che sembra essere stato apprezzato dagli altri lettori, forse c’è speranza): “Scusate: ma chi se ne frega? A me interessa che i parlamentari europei siano onesti e capaci di fare il loro lavoro. Poi che siano bianchi, verdi, neri, rossi o multicolori non è per niente importante né interessante.”

    2 settembre 2018
    Reply
  4. tancredi said:

    Anche il Guardian non è da meno, ogni giorno non si fanno mai mancare almeno un paio di articoli su tematiche sbilenche per i loro lettori di fiducia.
    Un giorno è il fat-shaming, e un giorno è la EU che è troppo bianca:

    The EU is too white – and Brexit likely to make it worse, MEPs and staff say
    https://www.theguardian.com/world/2018/aug/29/eu-is-too-white-brexit-likely-to-make-it-worse

    Questa Sarah Chander poi ha chiaramente le pigne in testa:

    Shaped by French bureaucratic tradition, the commission does not collect data on race, ethnicity or religion on the grounds of éqalité.

    “When you have that ideology, ‘we are colour-blind and we do not talk of race,’ then you have the mentality that is going to lead to misunderstanding at the very best and ignorance at worst,” says Sarah Chander at the European Network Against Racism.

    Ossia, la Commissione non raccoglie dati su razze (del resto non esistono, giusto?), etnie e religioni, e quella della rete anti-razzismo si lamenta perché la Commissione non parla di razze?!

    Ma poi perché non raccogliere dati sulla razza sarebbe una mentalità sbagliata e ignorante?
    Se raccogliessero dati sulla razza questa signora si lagnerebbe che lo fanno perché sono razzisti e discriminano.
    Damned you do, damned if you don’t.

    Ma poi color-blind che diavolo di accusa è?
    Se tratto i neri in modo diverso, allora sono razzista.
    Se NON tratto i neri in modo diverso, allora sono razzista uguale perché sono color-blind.

    3 settembre 2018
    Reply
  5. Mauro said:

    A riflettere nuovamente sul tutto… ho l’impressione che i lamentosi considerino africani solo i subsahariani.
    Appena ho tempo controllo, ma sono convinto che tra gli eurodeputati francesi ce ne siano alcuni di origine nordafricana (e forse non solo tra i francesi…).
    Non sono africani anche loro?
    Non è razzismo anche questo?

    4 settembre 2018
    Reply
    • mattia said:

      A riflettere nuovamente sul tutto… ho l’impressione che i lamentosi considerino africani solo i subsahariani.

      E i sudafricani bianchi?
      Che magari sono lì da generazioni e generazioni. Che si fa, li si considera africani oppure no perché sono bianchi?

      5 settembre 2018
    • Mauro said:

      Qui si parla di chi siede nel parlamento europeo… non credo ci siano bianchi di origine sudafricana lì 😉

      Comunque, che ci siano o non ci siano, se sono bianchi certi movimenti li considererebbero europei e stop.

      5 settembre 2018
    • mattia said:

      Qui si parla di chi siede nel parlamento europeo… non credo ci siano bianchi di origine sudafricana lì

      Ma potrebbero esserci.

      Comunque, che ci siano o non ci siano, se sono bianchi certi movimenti li considererebbero europei e stop.

      Ma io mi chiedo come li considererebbero “gli altri” movimenti!

      5 settembre 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota sui biscottini: questo sito usa solo i biscottini di base di Wordpress per il funzionamento del sito. Non usa biscottini per memorizzare vostri dati personali, anche perché non me ne frega niente. Pensate che non vengono nemmeno fatte le statistiche sugli accessi di questo sito. Non ci sono nemmeno i pulsanti per mettere apprezzamenti sul feisbuc, il tuitter o altre reti sociali. Ciao.