Ommioddio il taser no!11!!

Finalmente anche in italia si userà il taser. Almeno, all’inizio sarà una sperimentazione, poi si vedrà.

Ovviamente ànno tutti iniziato a scheccare impazziti contro il provvedimento.

A tutti coloro che dicono no al taser faccio semplicemente una domanda: cosa deve usare un agente di pubblica sicurezza per fermare un criminale violento senza correre pericolo per la propria incolumità?

Può fermarlo a mani nude o con l’ausilio di un manganello, vero. Ma oltre al fatto che devi essere bravo ti tocca sempre avvicinarti così tanto al criminale da rischiare tu stesso di essere colpito. In altre parole, se sei abbastanza vicino da mettergli le mani addosso allora anche lui può mettere le mani addosso a te.

A distanza puoi usare un’arma da fuoco. Ma fargli un forellino alle gambe non penso sia classificabile come meno invasivo di uno stordimento da taser.

Quindi cosa rimane?

Sia chiaro, c’è poco da girarci intorno. Le alternative sono due: o mi dite cosa si può usare per rendere inoffensivo un criminale violento a distanza al posto del taser oppure mi dite che un agente di pubblica sicurezza deve sempre rischiare avvicinandosi o lasciarlo andare.

Aspetto risposte.

 

Piesse: chiariamo subito, per quelli che “ommioddio i cardiopatici crepano se usi il taser su di loro“.
A un cardiopatico può passare uno sciopone anche se viene assalito da cinque poliziotti che lo sbattono a terra e gli danno un po’ di manganellate. Tutto senza taser di mezzo.

12 Comments

  1. Peto said:

    Son abbastanza sicuro che buona parte degli scheccanti non avrebbe problemi a risponderti “che un agente di pubblica sicurezza deve sempre rischiare avvicinandosi o lasciarlo andare”.

    per quelli che “ommioddio i cardiopatici crepano se usi il taser su di loro“.

    Aggiungo che da poco un tizio armato di coltello si è beccato un proiettile ed è crepato. Non so se fosse cardiopatico, ma direi che possiamo essere quasi certi che la stessa fine l’avrei fatta pure io che cardiopatico non sono.
    Ora quindi c’è da chiedersi: è meglio uno strumento che fa secco qualsiasi individuo pericoloso colpisca, o è piuttosto meglio uno strumento che fa secco un individuo comunque pericoloso ma anche cardiopatico?

    C’è poi da aggiungere al “brodo” che una pistola elettrica non mette in pericolo innocenti eventualmente presenti sulla linea di tiro cento metri dietro il criminale, e che lo sparo alle gambe (spesso invocato a sproposito, l’ho sentito addirittura in una discussione sulla legittima difesa in casa) richiede una buona miscela di bravura e culo per essere efficace, oltre ad essere comunque potenzialmente letale (e, come hai ben detto tu, di certo non più simpatico di un taser)

    2 settembre 2018
    Reply
    • mattia said:

      Son abbastanza sicuro che buona parte degli scheccanti non avrebbe problemi a risponderti “che un agente di pubblica sicurezza deve sempre rischiare avvicinandosi o lasciarlo andare”.

      ma se mi dicono così mi sta anche bene. Voglio dire, lasciar scappare un ladro o rischiare la pelle di un agente è per me una cazzata ma almeno è coerente con il divieto di usare il taser.
      Il problema sono coloro che ti dicono che la persona va fermata, senza taser, ma non sanno dirti come.

      2 settembre 2018
  2. mamoru said:

    in giappone hannole tenaglione col manico lungo per bloccare l’assalitore a distanza di un metro e mezzo circa a occhio.
    di solito la tattica che usano e’ quella della superiorita’ numerica e sovrastano di peso il delinquente.

    3 settembre 2018
    Reply
    • Stefano said:

      In Italia al momento devono usare la superiorità numerica per accerchiare il soggetto e riuscire a prenderlo senza fargli nemmeno un graffio… E possibilmente non farsene fare ma questo nel nostro fantastico mondo e’ secondario… E’ imbarazzante quando si vedono 7/8 pattuglie insieme per prendere una persona…

      3 settembre 2018
  3. Max said:

    Potrebbero essere armati di buccie di banana.

    3 settembre 2018
    Reply
  4. ava said:

    Ennesima battaglia insulsa della sinistra in Italia, in questo caso veramente senza senso.
    Aggiungo per il beneficio d’inventario che in molti paesi usano anche gli spray urticanti. Rimane il fatto che utilizzandoli ci si deve avvicinare parecchio e che 1 )il rischio di danni accidentali sostanzialmente rimane 2) gli spray infliggono sicuramente più dolore di un taser

    3 settembre 2018
    Reply
    • Stefano said:

      Quelli li usano (dio grazia…) anche in Italia da qualche anno…. Più’ dolore del taser non credo, vero invece che bisogna avvicinarsi di più’ ma il limite grosso e’ che possono non funzionare su gente pesantemente fatta o ubriaca (perché’ appunto talmente fatta o ubriaca da non sentire il dolore…)

      3 settembre 2018
    • ava said:

      probabilmente hai ragione, sarebbe comunque una bella ( circa) gara…

      3 settembre 2018
    • Mauro said:

      La legge che introduce il Taser è del 2014: agli interni c’era Alfano e il PdC era Renzi.
      Il PD (che non è comunque sinistra) oggi combatte il sé stesso di quattro anni fa.

      4 settembre 2018
  5. Stefano said:

    Sempre sostenuto che le anime belle andrebbero messe in prima persona a mostrarci la loro bravura.. Dirgli “prego fermamelo te questo, fammi vedere come sei bravo”…

    E poi si ride… D’altronde sono le prime a predicare mari e monti ma appena un ROM gli ruba in casa mediamente gli escono dalla bocca di quelle robe da far sembrare Calderoli e Borghezio due fini intellettuali…

    Ma basterebbe anche solamente provare a farle salire su un mezzo pubblico a controllare i biglietti…

    3 settembre 2018
    Reply
  6. ava said:

    leggo comunque che le pistole a spray urticante per la polizia o i militari hanno una portata di 4 metri circa, confrontabile con quella del taser, e con il vantaggio di sparare una ” rosa” , rendendo quindi impossibile mancare. Una valida alternativa, certo , che non sostituisce il taser

    3 settembre 2018
    Reply
  7. ava said:

    ecco adesso ho appena visto che il taser della polizia spara anche a 10 m. Molto diverso quindi dalla pistola spay. ha lo svantaggio di non penetreare vestiti pesanti, di dover colpire con i due aghi, di costare di più e di essere più rischioso per la salute di chi se lo piglia. I vantaggi sono che se si riesce a farlo funzionare mette kappaò anche Kenshiro e un maggior raggio

    3 settembre 2018
    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota sui biscottini: questo sito usa solo i biscottini di base di Wordpress per il funzionamento del sito. Non usa biscottini per memorizzare vostri dati personali, anche perché non me ne frega niente. Pensate che non vengono nemmeno fatte le statistiche sugli accessi di questo sito. Non ci sono nemmeno i pulsanti per mettere apprezzamenti sul feisbuc, il tuitter o altre reti sociali. Ciao.