Per farvi capire quanto sono scassacazzo

Ieri quando sono atterrato a Praga una persona dell’equipaggio ha annunciato “Welcome to Vaklav Havel airport”.

No, non ò sbagliato la grafia, à proprio detto “Vaklav”, tipico errore di chi non sa come si pronuncia la “c” in ceco.
Dopo di lei un’altra signorina à fatto l’annuncio in ceco, ovviamente pronunciando in maniera corretta il nome dell’ex-presidente e dissidente.

A me sono anche un po’ girate le scatole. Non devi fare un discorso in ceco, devi solo essere in grado di pronunciare due nomi propri correttamente. E nemmeno ti tocca consultare internet per scoprire la pronuncia corretta, ti basta chiedere alla collega ceca sullo stesso aereo.
Non farlo e pronunciare il nome di una grande persona in modo sbagliato è sciatteria. Oltre che stupido, visto che ài un aereo pieno di cechi che potrebbero anche prendersela.

Be’, all’uscita dall’aereo sono andato a protestare con il personale. Dopodiché oggi ò scritto un’email di protesta alla compagnia aerea.
Questo per farvi capire quanto sono scassa maroni.

 

4 Comments

  1. Angelo said:

    “ài” fatto bene “à” scrivere alla compagnia aerea …
    Policarpo Petrocchi avrebbe senz’altro condiviso…la mia maestra delle elementari un po’ meno 😊😜

    23 agosto 2018
    Reply
    • mattia said:

      Infatti la tua maestra delle elementari ti avrebbe tirato le orecchie: nel tuo messaggio “ài” è corretto perché è voce del verbo avere mentre “à” è sbagliato.
      Ciao asinello

      23 agosto 2018
  2. Sciking said:

    Una volta in una trasmissione italiana sugli incidenti aerei citarono un fantomatico “aeroporto Vaklaca Avla”, è un morbo diffuso.

    25 agosto 2018
    Reply
    • Paolo Ghezzi said:

      Beh, in televisione ho visto ben di peggio…Tipo il nostro cacciatorpedinere ‘Durand de la Penne’ trasformarsi nell’ incrociatore ‘Le Pen’…

      27 agosto 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota sui biscottini: questo sito usa solo i biscottini di base di Wordpress per il funzionamento del sito. Non usa biscottini per memorizzare vostri dati personali, anche perché non me ne frega niente. Pensate che non vengono nemmeno fatte le statistiche sugli accessi di questo sito. Non ci sono nemmeno i pulsanti per mettere apprezzamenti sul feisbuc, il tuitter o altre reti sociali. Ciao.