Incrociamento feisbuc e uotsapp

Non sono più molto aggiornato, quindi lo chiedo a voi. Che sicuramente c’è qualcuno che queste cose le sa.
Ma quella cosa di feisbuc che incrocia i dati con uotsapp funziona ancora?
Lo chiedo perché nelle ultime settimane ho notato che il feisbuc mi segnala amicizie con gente che non ho mai cercato sul feisbuc, che non è membra di gruppi comuni, con cui non ho avuto alcuna interazione se non tramite uotsapp.

In un caso addirittura non sapevo nemmeno il nome di questa persona (è un giornalista dell’Ansa che avevo memorizzato sotto “Ansa”) e che mi è apparsa sul feisbuc.
L’unica spiegazione che mi sono dato è, appunto, che feisbuc suggerisca persone che si hanno su uotsapp. Ma mi sembra che la cosa sia stata fermata tempo fa, no? Come era andata a finire?

Piesse: per capirci, non è una preoccupazione ma una curiosità. I numeri delicati stanno da altre parti, ovviamente.

5 Comments

  1. Andrea said:

    Anche a me è successo poco tempo fa, immagino che abbiano continuato

    18 luglio 2018
    Reply
  2. Stefano said:

    Succede anche a me e sentito da altre persone. Comunque nulla di più facile e questo a prescindere da eventuali versioni ufficiali a cui e’ da “ingenui” dare particolare valore…

    Oppure se hai l’app facebook sul telefono, questa quando l’hai installata ha sicuramente chiesto il permesso a accedere ai tuoi contatti in rubrica. Quindi ai numeri. E se una persona che hai in rubrica ha memorizzato il proprio numero cellulare su facebook… Ecco fatto il collegamento “da fuori” e non “da dentro”.

    18 luglio 2018
    Reply
  3. claudio said:

    Ma quella cosa di feisbuc che incrocia i dati con uotsapp funziona ancora?
    Certo e’ il loro core business, in pratica e’ cosi’ da poco dopo l’acquisizione nonostante negassero. Altrimenti molte occorrenze sarebbero inspiegabili.

    WA memorizza, stando al loro sito, i movimenti del target (GPS) ogni ora, tutti i messaggi (non il contenuto), e le variazioni di rubrica (viene uploadata giornalmente).
    Qualcuno sospetta che nelle immaginette spedite, come gia’ avviene per FB, venga applicato il riconoscimento facciale. Pero’ non ci sono prove certe, quindi e’ solo una teoria.
    Insomma, non e’ un programma sano e’ roba per folli.

    18 luglio 2018
    Reply
  4. fgpx78 said:

    Da quanto mi risulta esiste ancora eccome. NON SOLO, Facebook condivide pure i dati con Instagram e non si basa manco su incroci particolari di dati per farlo. Basta che accedi ad instagram dal tuo cell con un account – anche completamente scollegato da FB, con credenziali diverse, nome, telefono diversi, etc…) e “puf” magicamente TUTTI I TUOI CAZZO DI AMICI DI FACEBOOK CHE USANO INSTAGRAM cominciano a ricevere inviti a metterti il like alla nuova pagina “Pinco Pallo è ora su Instagram come Coglionazzo Pornazzo!”

    Loro e la loro privacy di merda.

    Mi hanno fatto fare un casino che la metà basta per colpa dell’account instagram usato per i testi di social-media marketing nella mia tesi.

    Odiosi.

    18 luglio 2018
    Reply
    • mattia said:

      Loro e la loro privacy di merda.

      eh, ho capito, ma io non ho alcun problema ad averti su wa se poi mi suggeriscono te su fb.
      Hai presente quella cosa che non ti potevo raccontare e tu eri diventato curioso come una biscia?
      ecco, in quel caso i numeri mica sono condivisi così alla leggera.
      cioè, se hai qualcosa di riservato e lo metti nella rubrica alla viva il papa è una leggerezz tua.

      18 luglio 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota sui biscottini: questo sito usa solo i biscottini di base di Wordpress per il funzionamento del sito. Non usa biscottini per memorizzare vostri dati personali, anche perché non me ne frega niente. Pensate che non vengono nemmeno fatte le statistiche sugli accessi di questo sito. Non ci sono nemmeno i pulsanti per mettere apprezzamenti sul feisbuc, il tuitter o altre reti sociali. Ciao.