Genitori cretini abbondano

L’altro giorno ho visto una foto su internet di un bambino con un cartello che diceva così: un bambino con l’AIDS può andare a scuola e io, SANO, no?

Il cartello era riferito all’obbligo di vaccinazione che il genitore di questo bambino contestava.

Allora, genitore cretino che hai scritto quel cartello per tuo figlio, stura bene le orecchie: l’HIV non si trasmette per via aerea. Un colpo di tosse di un bambino con l’HIV non contagia tutti i bambini della classe.
Un bambino con HIV può stare in una classe scolastica senza rappresentare nessun pericolo per i suoi compagni perché difficilmente si metteranno in condizioni di scambiarsi fluidi corporei. Quindi sì, un bambino con HIV non presenta alcun pericolo, a meno che non si tagli un ditino e si metta a spruzzare per dispetto il sangue in bocca ai compagni di classe.

Invece tuo figlio non vaccinato è sano oggi, ma si può ammalare di morbillo domani e contagiare per via aerea gli altri.

Ci vuole così tanto a capirlo? Ci vuole così tanto a capire che l’HIV non si trasmette per via aerea e il morbillo sì? Si può essere così cretini da scrivere un cartello del genere?

9 Comments

  1. Hedges said:

    Nemmeno si rendono conto quanto sono ignoranti oppure sono emeriti ipocriti.
    Eppure certe cose dovrebbero insegnarle ai varicella party

    28 Giugno 2017
  2. Lela said:

    Soprattutto se si pensa che è più il bambino non vaccinato a essere un pericolo per il bambino con l’AIDS, che è immunodepresso, rispetto al caso contrario…

    28 Giugno 2017
  3. Nick said:

    che poi se un bambino ha l’HIV non significa che abbia l’AIDS

    28 Giugno 2017
  4. brain_use said:

    Io non ho ancora capito se ci sono o se ci fanno, ma ho la forte sensazione che siano ben rappresentate entrambe le categorie.
    Gli unici complottisti più idioti sono gli sciemocomici.

    29 Giugno 2017
  5. DG said:

    siamo in un mondo in cui un immunologo con triplo phd e con trent’anni di ricerca sulle spalle dovrebbe mettersi a spiegare (in non più di cinque minuti, formato youtube) come funzionano i vaccini, in termini comprensibili ad una sciampista che ha preso la licenza media in sette anni.

    29 Giugno 2017
    • mattia said:

      in termini comprensibili ad una sciampista che ha preso la licenza media in sette anni.

      Ma sai che io non sono così sicuro di questa cosa?
      Tanti genitori pirla come questi in realtà sono pure laureati, ma sono partiti per la tangente facendosi prendere da idee complottiste. Anzi, di solito un laureato mediocre è tendenzialmente più portato a cadere in questa trappola. È mediocre, però è laureato, quindi si crede un gran figo (anche se non lo è). Magari la vita non gli ha riservato grandi soddisfazioni professionali che pensava di meritarsi, quindi ha un po’ di astio col mondo e lo riversa pensando che sia tutto un complotto.

      29 Giugno 2017
  6. jived said:

    No, non è gente stupida ma siamo in una epoca di decadenza e sembra che certi fenomeni sociali corrosivi, logicamente e scientificamente inspiegabili siano inevitabili.

    https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=1204321459695159&id=100003519496876
    https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=1206483022812336&id=100003519496876

    Cioè con gente che crea queste similitudini e le giustifica e le argomenta così cosa vuoi farci? Poi vuoi risponderle, leggi i commenti e ti sale il… “l’ultimo chiuda la porta del bunker”.

    Comunque la cosa che mi ha fatto “ridere” è trovare un documento dell’800 dove si richiedeva per entrare nella scuola di avere fatto il vacino o aver avuto il vaiolo diversamente non entravi. Un documento che partiva con “Amoroso Monarca”.

    Mi dispiace pensarlo ma forse bisogna avere una torre che brucia ogni tot tempo, nei diversi campi contestati, per avere un ritorno del buon senso.

    30 Giugno 2017

Comments are closed.