Finalmente

Io lo sostengo da anni. Il filo interdentale dovrebbe essere tra le dotazioni essenziali dei cessi pubblici.

Per dotazioni essenziali intendo quelle cose di cui non puoi fare a meno. Un po’ come la carta igienica: non puoi fare un cesso pubblico senza. O il lavandino per lavarsi le mani, giù fino all’asciugamani ad aria o alle salviette di carta.

Il filo interdentale dovrebbe ricadere nella stessa categoria di cose fondamentali che ti aspetti di trovare in un cesso pubblico. Ché delle volte avere un pezzo di carne incastrato tra i denti è molto fastidioso, sicuramente più problematico di non avere nulla per asciugarsi le mani.

Finalmente ho trovato un cesso (alla PUC di Rio) dove mi hanno ascoltato.

IMG_8987

Adesso mi aspetto che tutti prendano esempio.
Dopo tutto il meccanismo mica è difficile: è un banalissimo dispenser dove tiri una leva e ti esce una porzione di filo interdentale.
Non è mica roba da alta tecnologia.

4 Comments

  1. martino said:

    >Un po’ come la carta igienica: non puoi fare un cesso pubblico senza.

    Da quanto tempo manchi dall’Italia?

    19 Settembre 2015
    • mattia said:

      e che fai, ti pulisci il culo con le dita?

      Oppure avete iniziato a portarvi i fazzolettini come si fa in giappone? (dove ad essere onesti non c’è la carta igienica nei cessi pubblici)

      20 Settembre 2015
  2. martino said:

    La seconda.

    20 Settembre 2015
  3. camicius said:

    Non ci sarà carta, ma ci sono cessi pubblici lindi e puliti praticamente ogni 3 passi…

    23 Settembre 2015

Comments are closed.