Tagliare i fondi alla difesa con le vite degli altri

È atterrato all’aeroporto militare di Pratica di Mare il velivolo dell’Aeronautica con a bordo il medico di Emergency contagiato dal virus Ebola in Sierra Leone.

via corriere.it

Evidenziazioni mie.

 

10 Comments

  1. camicius said:

    E se non l’avessero fatto, giù di polemiche…

    Vogliono la botte piena (l’aeronautica che corre per l’ebola, per i trasporti degli organi, in Kuwait a difendere il nostro diritto a importare petrolio, in Libia a mantenere una posizione di riguardo nei rapporti internazionali, pure anche impegnata in pattugliamento del territorio in concomitanza con le alluvioni o i disastri naturali) e la moglie ubriaca (un’aeronautica a costo sempre inferiore, sempre meno ore di addestramento, riduzione del numero degli aerei, causato da zero acquisti a fronte di un po’ di dismissioni di aerei datati o non più manutenibili, eccetera).

    25 Novembre 2014
  2. mattia said:

    in Kuwait a difendere il nostro diritto a importare petrolio,

    no, vabbe’, quelli di emergensi ti dicono che loro fanno a meno del petrolio, ché loro mandano avanti pure le industrie cono energia ottenuta con centrali a scoregge.

    25 Novembre 2014
  3. Mauro said:

    Comunque, al di là di morali e polemiche (comunque giustificate), una cosa va detta chiara e tonda: non solo in Italia, ma in tutti i paesi del mondo trasporti del genere sicuri e controllati può farli solo l’Aeronautica Militare. Nessuna aeronautica civile del mondo.
    (E ci sono tante altre cose, utili – anzi necessarie – ai civili, che solo i militari sono in grado di fare con più competenza e sicurezza dei civili… eno, non parlo delle guerre, ma – per esempio – di quello che sa fare il Genio Militare in caso di catastrofi…).

    25 Novembre 2014
  4. Mauro said:

    Nel mio commento precedente c’è un “solo” di troppo… quello dentro la parentesi.

    25 Novembre 2014
  5. mattia said:

    @Mauro
    Perfettamente d’accordo. Ma puoi fare questi discorsi se ti trovi davanti gente che è capace di fare una critica seria alle spese militari, non gente che pensa di risolvere tutto sempre e comunque con tanto amore, abbracci e poesia.

    25 Novembre 2014
  6. Mauro said:

    …e ipocrisia, hai dimenticato 😉

    25 Novembre 2014
  7. cdpic2000 said:

    @Mauro
    No, non tutti i paesi del mondo sono attrezzati per trasporti del genere.
    In Europa solo l’Aeronautica Militare Italiana e la Royal Air Force.

    26 Novembre 2014
  8. Beppe Grullo said:

    I tagli si chiedono per gli F35, che sono aerei americani progettati male e che non mi sembrano indispensabili per scortare il trasporto di un malato di ebola.

    26 Novembre 2014
  9. Mauro said:

    @cdpic2000

    Mi sono espresso male, scusa: è vero che trasporti del genere in completa sicurezza possono farli solo le aeronautiche militari italiana e britannica, ma comunque anche in tutti (e sottolineo tutti) gli altri paesi del mondo le rispettive aeronautiche militari offrono comunque garanzie di sicurezza infinitamente superiori alle varie flotte civili (e anche alle società che gestiscono aerei-ambulanza).

    28 Novembre 2014
  10. Mauro said:

    @Beppe Grullo

    Veramente si chiedono tagli a pioggia, non solo agli F35 (anzi i tagli maggiori si chiedono alla Marina, neanche all’Aeronautica… poi nel Canale di Sicilia ci vai tu a nuoto a occuparti dei barconi di esuli?).

    28 Novembre 2014

Comments are closed.