Il piombino

L’altro giorno al lavoro ò ricevuto un pacchetto con dentro una cosa preziosa. La ditta che me l’à inviato à pensato bene di legare in pacchetto con uno spago piombato.
Già, il piombino ànno messo, come sul contatore del gas. Mi è venuto da pensare a quale complicazione debba essere per un’impiegata dover usare una macchinetta per mettere il piombino allo spago anziché limitarsi a del banale nastro adesivo.
Poi magari non è nemmeno una cosa così complicata, però mi fa un po’ senso vedere un pacco legato da spago sigillato col piombino.

Ad ogni modo, ò provato a sciogliere lo spago senza tagliarlo, giusto per vedere se era possibile rimuovere lo spago senza rompere il piombino. Ce l’ò fatta in meno di 30 secondi.

IMG_7782

 

4 Comments

  1. Mc said:

    Hai provato anche a rimetterlo?

    1 Febbraio 2013
  2. Emiliano said:

    Pochi anni fa spedii per lavoro qualche prodotto all’estero assicurandolo e la posta mi disse che dovevo metterci il sigillo di cera lacca.

    1 Febbraio 2013
  3. mattia said:

    Hai provato anche a rimetterlo?

    No, ma per come era legato lo spago potevi rimetterlo con la medesima facilità con cui potevi toglierlo

    Pochi anni fa spedii per lavoro qualche prodotto all’estero assicurandolo e la posta mi disse che dovevo metterci il sigillo di cera lacca.

    Sì, probabilmente è quello il motivo perché la spedizione era assicurata (o qualcosa del genere).
    Certo che pensare alla ceralacca….

    1 Febbraio 2013
  4. interceptor said:

    Probabilmente il nonno metteva il piombino e chiudeva il pacco in modo che non si aprisse.
    Il padre metteva il piombino, perchè se no il nonno si incazzava, e il più delle volte lo chiudeva che non si potesse aprire.
    Il figlio metteva il piombino per far piacere al nonno, buonanima, e saltuariamente la legatura non si apriva.
    Oggi la segretaria alle dipendeze del figlio mette il piombino, ma non sa perchè. Sa solo che è una tradizione (…del cazzo, pensa)

    Ciao

    2 Febbraio 2013

Comments are closed.