Ma la rai quando fallisce?

Sto guardando il dibattito tra Renzi e Bersani su Rai1.
Io non me ne intendo di TV, ma pur nella mia ignoranza il confronto con SKY è mortificante.

Una scenografia orrenda, soffocante, piccola. Poca luce e messa male. C’è la presentatrice su una scrivania di vetro che riflette la luce e su cui vi vedono le manate di sporco. Il marchio rai sui podi è orrendo. L’orologio che scandisce il tempo con grafica penosa. Il muro coi punti luminosi dietro la presentatrice che sembra uscito da una domenica in degli anni 80.
E poi i due notebuc che usa la presentarice. Mica una scrivania con il tacc scrin, nemmeno dei tablet… due notebuc grossi e con la tastiera.

Regia pessima, inquadrature standard e di lì non si muovono. Programma confezionato male: non ci sono stacchi sonori, tutto solo parlato. Cioè, non è ammissibile che finisce la sigla (orrenda) compare la presentatrice che prima spiega le regole e poi attacca con le domande senza fare tre secondi di stacco sonoro con una carrellata o zummata su tutto lo studio.
Cazzo, sembra una TV locale. L’ànno studiato il programma o ànno buttato un po’ di gente in studio facendo loro fare cose standard?

Sembra un dibattito politico televisivo di quindici anni fa. Ed è quindici anni in ritardo sullo stile di SKY.

Per finire, oltre a confezionare un programma approssimato e senza cura c’è anche la politica della rete.
Su internet non trasmettono il dibattito sul sito della rai per chi sta all’estero. Normale, di solito. Le dirette rai sono normalmente bloccate per l’estero per problemi di diritto d’autore (se compri i diritti per trasmette un film in italia se poi lo mandi in strimin su internet è come se lo stessi trasmettendo in tutto il mondo). E sospetto che ci sia anche un interesse della rai, visto che chi sta all’estero non paga il canone (quindi non è un cliente pagante su cui investire).
Ma in questa situazione?
Sto seguendo il dibattito in strimin sul sito delle primarie, ma è trasmetto anche sul sito de Il Post. E non su quello della Rai?
Potevano trasmetterlo – problemi di copirait non ce ne sono – mettono un boxino con la pubblicità e guadagnano qualcosa.
No, lo fanno trasmettere agli altri.
Sospetto che per la struttura della rai sia troppo complicato decidere di trasmettere un evento ogni tanto: ànno deciso che chi sta all’estero non vede la rai in strimin e basta, mica puoi cambiare il sistema solo per una volta.

Lo ripeto, non me ne intendo di TV. Sono proprio un ignorante del tema. Ma una TV così approssimativa è destinata al fallimento.
Poi ditemi voi se invece è normale, ché magari è tutto normale e sono io troppo esigente.

 

 

2 Comments

  1. Luca said:

    Una TV così approssimativa SAREBBE destinata al fallimento, se non fosse per il solito vizio italiano dell’interventismo statale.
    Com’è stato per la Fiat fino ad oggi, uguale per la Rai. Anzi peggio, visto che è un’azienda di stato.

    29 Novembre 2012
  2. AFMcrime said:

    La RAI è fatta di vecchi, tecnici compresi. Se guardi per caso un programma teoricamente per giovani, tipo la copia vomitata di “Best Dance Crew” che non so come si chiama, ci sono i cameramen che fanno avanti e indietro con lo zoom come quando i gruppi disco americani venivano a cantare in playback in Rai negli anni 70. La Rai è una tv di vecchi fatta per i vecchi, gli ignorante e, francamente, i meridionali. Poi fanno una trasmissione con qualche pietoso avanzo dei tempi che furono e sbandierano un auditel del “40% con picchi del 55”.

    30 Novembre 2012

Comments are closed.