Lo stipendio del deputato del Movimento cinque stronzi

Il movimento cinque stronzi riesce sempre a stupirmi.
L’ultima uscita contiene chicche impendibili. Come l’idea di cambiare capogruppo ogni tre mesi: immaginatevi, c’è la conferenza dei capigruppo e il movimento cinque stronzi manda ogni tre mesi una persona nuova. Or che capisce i meccanismi, gli equilibri e come muoversi deve andarsene e  avanti un altro. Il metodo migliore per non contare un cazzo quando c’è da calendarizzare una proposta di legge.
Sono talmente confusi che scrivono:

Le richieste di proposte di legge originate dal portale del MoVimento 5 Stelle attraverso gli iscritti dovranno obbligatoriamente essere portate in aula se votate da almeno il 20% dei partecipanti.

Tesori miei belli, non siete voi che decidete cosa si porta in aula . Al massimo potete presentare le pdl ma se il vostro capogruppo non è capace di farle calendarizzare, in aula non ci arrivano.

Ma soffermiamoci sulla regola più stuzzicante. Stabilisce Grillo:

L’indennità parlamentare percepita dovrà essere di 5 mila euro lordi mensili, il residuo dovrà essere restituito allo Stato insieme all’assegno di solidarietà (detto anche di fine mandato).

Cinque mila euro lordi. Come si fa ad autoridursi lo stipendio lordo lo sa solo lui. Al massimo ci si diminuisce il netto restituendo una parte di quello che ti viene in tasca, ma il lordo mica lo decidi tu.
Per capirci, ad oggi un deputato prende 10.435 euro lordi al mese, che diventano 5.246,54 euro netti. Puoi dire che invece di di 5.200 euro ne vuoi solo 4.000 oppure 2.000, restituendo la differenza. Ma il lordo rimane  di 10.435 euro.

Che vuol dire che vogliono 5 mila euro lordi?
Potrebbe voler dire che considerano il proprio stipendio lordo di 5 mila euro, calcolano l’IRPEF che pagherebbero su quello stipendio (l’IRPEF virtuale) e restituiscono la differenza.
Sì, però aspetta, perché ai deputati non tolgono solo l’IRPEF. Dall’indennità lorda tolgono anche i contributi previdenziali, assistenziali. E quindi come calcolano il netto? Dai 5 mila euro, oltre all’IRPEF virtuale, tolgono pure il contributo previdenziale e assistenziale? Dicono che rinunciano all’assegno di fine mandato, quindi il contributo per l’assegno di fine mandato se lo considerano come non sottratto dalla busta paga? E le addizionali regionali? Le considerano da togliere dal lordo o no? E se uno à un altro lavoro, l’IRPEF virtuale come la calcoli? Coi redditi cumulati? E poi, si intendono per 12 mesi (come di solito per i deputati) oppure per 13 mesi?

Detto così, 5 mila euro lordi, la somma che arriva in tasca al deputato del movimento cinque stronzi può cambiare sensibilmente. In quella frase ci puoi leggere che vuoi, basta darle l’interpretazione che più ti garba. Un po’ come le previzioni di Nostradamus.

Ma la chicca viene dopo. Aggiunge Grillo:

I parlamentari avranno comunque diritto a ogni altra voce di rimborso tra cui diaria a titolo di rimborso delle spese a Roma, rimborso delle spese per l’esercizio del mandato, benefit per le spese di trasporto e di viaggio, somma forfettaria annua per spese telefoniche e trattamento pensionistico con sistema di calcolo contributivo.

Bene. Allora, si autoriducono lo stipendio, però i benefit li tengono. E allora facciamo due conti per vedere cosa cambia:

STIPENDIO DEL DEPUTATO NORMALE

10.435,00 Importo lordo indennità parlamentare
-5.188,46 Ritenute fiscali (IRPEF), previdenziali e assistenziali
=========
5.246,54 Importo netto

Come già spiegato, è difficile capire quanto prenderà il deputato del movimento cinque stronzi.
Ipotizziamo che i 5 mila euro lordi siano da intendere che il netto si calcola sottraendo solo l’IRPEF virtuale.
Tralasciamo addizionali regionali, e altre voci.
Cinque mila euro lordi per dodici mensilità sono 60 mila euro all’anno. Da qui ò calcolato il netto

STIPENDIO DEPUTATO DEL MOVIMENTO CINQUE STRONZI

5.000,00 Importo lordo grillino
-1.605.83 Ritenute fiscali (IRPEF)
=========
3.394,17 Importo netto

Però poi ci sono i benefit in entrambi i casi. Nell’ordine:

3.503,11 Diaria*
3.690,00 rimborso delle spese per l’esercizio del mandato**
1.107,90 riborso spese per andare all’aeroporto***
258,23 Rimborso spese telefoniche****
=========
8.559,24 EXTRA

Quindi, in totale, abbiamo:

DEPUTATO NORMALE:

5.246,54 Importo netto
8.559,24 EXTRA
=========
13.805,78 TOTALE

Mentre,

DEPUTATO MOVIMENTO CINQUE STRONZI:

3.394,17 Importo netto
8.559,24 EXTRA
=========
11.953,41 TOTALE

In sostanza, da 13.800 euro circa si riducono i soldini che gli arrivano a fine mese a circa 12 mila euro.
Tutta qui la rivoluzione del movimento cinque stronzi?
Se vogliono essere coerenti taglino sul serio lo stipendio.

Ad esempio, via i rimborsi telefonici. I deputati usino Skype: oh bella, non era Grillo che faceva il profeta di Skype? (prima che finisse in mano ai cattivoni del software proprietario di Microsoft, ovvio).
Via il rimborso spese per andare in aeroporto. No, dico, mille e cento euro al mese? Un deputato andrà a Roma quattro volte al mese, quindi quattro volte va all’aeroporto e quattro volte torna. Otto viaggi. Mica userà la macchina! Lo dice Grillo che le macchine sono morte. Il deputato del movimento cinque stronzi userà rigorosamente i mezzi pubblici: treno, autobus… Mettiamo dieci euro a viaggio? Sono ottanta euro. Gli altri mille li restituisci.
E poi, 3.500 euro di Diaria? Per farci cosa? Il deputato del Movimento cinque stronzi mica affitta un appartamento a Roma: mette una brandina in ufficio e dorme lì (tanto anche se non ànno le docce non è un problema, non sono abituati a lavarsi spesso). Mica userà il taxi a Roma, prenderà i mezzi pubblici. Mica si dovrà comprare i vestiti eleganti, in parlamento ci andrà con una maglietta con sopra uno slogan contro la Telecom o contro le aziende alimentari che mettono nei biscotti le nanoparticelle cancerogene.
Per concludere, 3.700 euro di spese per l’esercizio del mandato? Per cosa? Metà sono vincolati per pagare il collaboratore e restano: sono pur sempre 1.850 euro lordi al mese,  ossia 1344 euro netti. Più che sufficienti per il collaboratore di un deputato del movimento cinque stronzi, che nei comunicati stampa dovrà scrivere solo un po’ di psiconano, pisapippa, vaffanculo, merda, sono tutte puttane.
Il resto torna allo stato. Mica si usano per iniziative pubbliche o convegni! Sarebbe un finanziamento occulto dei partiti. Il movimento cinque stronzi non lo accetterebbe, loro usano la colletta su internet per finanziarsi l’attività politica.

Ah, no, fanno finta di calarsi un zic lo stipendio, ma gli extra se li tengono stretti.
Fra qualche anno verranno anche a dirti che tutto sommato ci vuole un rimborso perché altrimenti la politica la fanno sono i ricchi, e che la moglie del tale è stato nominata a tale carica non perché è sua moglie,  ma perché à una sua storia e professionalità.

 

Note: 

*Diaria piena, per chi non si assenta mai
**Metà forfettaria e metà da documentare
*** Per i deputati che devono fare fino a 100 km per raggiungere l’aeroporto
****Un dodicesimo del rimborso annuale

 

 

 

 

4 Comments

  1. Alfonso Mango said:

    A parte lo stipendio il MS5 e’ sempre meglio dei tuoi amici ciellini e formigoni vari…

    3 Novembre 2012
  2. Mauro said:

    Comunque contesto la tua definizione “cinque stronzi”.

    Purtroppo sono ben più di cinque.

    Saluti,

    Mauro.

    3 Novembre 2012
  3. mattia said:

    tuoi amici ciellini e formigoni vari

    vedi, se riesci a scrivere che io sono amico dei ciellini significa che proprio non ài capito niente di quello che penso, visto che da anni scrivo peste e corna contro CL.
    Ma siccome il ragionamento più complicato che sai fare è “mattia è cristiano quindi è come i ciellini, quindi è amico dei ciellini” ti riesce persino naturale dire una boiata del genere.
    Ma la cosa non mi sorprende, è del tutto normale per un bimbominkia. Non puoi chiedergli di fare ragionamenti troppo complessi.

    3 Novembre 2012
  4. mamoru said:

    Al solito non ti contestano le affermazioni fatte, ma si buttano su attacchi ad hominem con il solito “ma tizio e’ peggio, ma caio fa schifo, ma tu sei amico di sempronio che e’ inguardabile…”

    che dici, un bel “e chissenefrega” glielo stampiamo sopra?

    3 Novembre 2012

Comments are closed.