La pompetta

L’altro giorno è venuta l’ispezione del gas a casa. Ogni quattro anni quelli dell’azienda del gas vengono e fanno la revisione dell’impianto; se tutto è a posto mettono un bollino vicino alla porta.

Tra l’altro qualcuno mi deve spiegare come funziona in Giappone per il gas: sembra che l’azienda fornitrice del gas sia responsabile di tutto, non solo della fornitura del gas ma anche del funzionamento della caldaia e della sicurezza dell’impianto. Ad esempio, quando sono entrato nell’appartamento non funzionava la caldaia e mica ò chiamato il caldaista, sono venuti quelli dell’azienda del gas a sostituirla.
Quindi mi confermate che è proprio così, cioè che fanno tutto loro? Oppure è un contratto strano che à fatto il padrone del palazzo?

Comunque, è arrivato sto tizio del gas che voleva fare l’ispezione.
Io ò pensto che fosse un finto addetto del gas che entra nelle case dei vecchi a rubare la pensione (anche se io non sono vecchio né ò la pensione da farmi rubare). Però ero sospettoso ugualmente. Allora il tizio, vendendo il mio sguardo dubitoso mi à detto – senza nemmeno che accennassi alla cosa – che non voleva soldi, il controllo era gratis.

Mi sono fidato e l’ò fatto entrare, però sono stato lì a controllarlo da vicino. Mica che poi questo mi entra in casa e mi ruba le saponette o l’aspirapolvere.
È entrato, à collegato i tubi alla presa del gas, à fatto partire il fornello, poi l’acqua calda… e poi – non chiedetemi perché – à usato uno strumento in cui doveva premere una pompetta collegata a dei tubi.
Si vede che la pompetta originale era andata in vacca, perché era stata sostituita con una confezione dell’Aquarius come queste che vedete qui sotto.
Alta tecnologia giapponese.

2 Comments

  1. Turz said:

    LOL per l’Aquarius!

    In Germania vengono tutti gli anni ma non sono quelli dell’azienda del gas, sono una corporazione di freelance la cui esistenza è garantita dallo stato e si chiamano Schornsteinfeger (spazzacamini!). Il servizio comunque costa il giusto (tipo 20 euro) e si paga indipendentemente dal fatto che poi lo “spazzacamino” riesca a entrare in casa o meno (ovviamente se non ti trova lascia l’avviso e lo richiami sul cellulare, non è che devi aspettare un anno).

    30 Agosto 2012
  2. Mauro said:

    In realtà in Germania ci sono due controlli separati:
    – lo spazzacamino, come dice Turz, che viene per controllare i tubi e gli sfiatatoi;
    – il tecnico che viene per controllare la calderina vera e propria.
    E i prezzi dipendono dal contratto che ha fatto con loro il padrone di casa e (per quanto riguarda il tecnico della calderina) dalla distanza che lo costringi a percorrere se lo costringi a cambiare data (io l’ultima volta che lo ho costretto a venire al di fuori delle date che lui aveva proposto ho dovuto tirare fuori 70 €).
    Saluti,
    Mauro.

    1 Settembre 2012

Comments are closed.