Effetti collaterali del kindle italiano

Ora mi tocca risentire tutte le discussioni tra feticisti della carta e amanti del libro digitale. Anche quelli che cercano di distinguersi mettendosi a metà mi irritano.

Una di quelle cose che fai anche tu una volta, poi però basta. Al decimo flame sull’argomento no reggi più.

5 Comments

  1. disma said:

    il businness del futuro è fare boccette di profumo di carta

    1 Dicembre 2011
  2. gab said:

    tra un po’ troveremo in commercio il profumo che sa di carta stampata, apposta per eReader.

    1 Dicembre 2011
  3. fgpx78 said:

    Io ho un e-Reader, e lo trovo molto comodo per i romanzi, inutilizzabile per i manuali (con schermo 6″ almeno)
    Unico grosso problema: lo schermo si rompe alla minima botta…120€ ogni cambio (e sono già a due).

    La prox volta me ne compro uno nuovo, che ora si trovano a prezzi assurdamente
    bassi…

    1 Dicembre 2011
  4. mamoru said:

    il businness del futuro è fare boccette di profumo di carta

    ad una prima lettura avevo associato “di carta” alle boccette, anziche’ all’ “aroma di” sottointeso.

    ho bisogno di ferie.

    2 Dicembre 2011
  5. disma said:

    ma no, sono i misteri della lingua italiana;)

    2 Dicembre 2011

Comments are closed.