Ascoltare la propria voce

Per un motivo un po’ particolare mi tocca ascoltare la mia voce registrata per lunghi periodi.
Non so perché ma mi fa ampiamente schifo. Sia la voce in sé (che è oscena) sia il fatto di ascoltare me stesso che parla.
Mi mette a disagio. Molto.

Capita anche a voi?

19 Comments

  1. camicius said:

    Succede anche a me.

    Peggio ancora se mi capita di risentirmi quando canto…

    28 Novembre 2011
  2. fgpx78 said:

    Idem. Odio la mia voce registrata, e pure il mio collega concorda sulla sua.
    eppure ricordo chiaramente che mia moglie, quando l’ho sentita la prima volta per telefono (non l’avevo mai vista) mi disse “con quella voce, vengo da te anche a piedi” (1300+Km…).
    Sarà, ma io a sentirmi sarei scappato più che altro 😀

    28 Novembre 2011
  3. Stefano. said:

    non capita spesso però la mia voce schifa prima di tutto me stesso. Altre persone la trovano interessante. Mah.

    28 Novembre 2011
  4. Neurocoso said:

    Mi è capitato di risentire la registrazione amatoriale di un concerto che feci con la mia ex-band.

    Finché si trattava di urlare, va bene.

    Quando poi parlavo… sembravo un trans con la raucedine.

    28 Novembre 2011
  5. cesare1 said:

    Io incomincio ad odiare fgpx78..non ti bastano le dimensioni? Pure la voce hai per attrarre le donne?????

    28 Novembre 2011
  6. Kualunque said:

    Ti ho sentito a radio popolare e la tua voce non sarà radiofonica ma non fa nemmeno schifo.
    Fisiologicamente succede perchè ascoltiamo la nostra voce non solo tramite l’orecchio ma anche tramite le ossa ed i seni paranasali.

    28 Novembre 2011
  7. davide said:

    sí, penso capiti a tutti…

    28 Novembre 2011
  8. claudio said:

    Per tutta una serie di ragioni la voce che noi normalmente sentiamo e’ trina:
    Il riflesso dell’ambiente
    la trasmissione attraverso il corpo
    la proiezione del cervello: essendo impegnato a parlare certe cose non le nota e quindi le abbellisce.

    La voce registrata e’ MOLTO diversa da come ci aspettiamo, e da come vorremmo che sia (proiezione)
    Non e’ mediata dal cervello
    e’ presa direttamente e non di riflesso, ecco perche’ le untia’ di riverbero e l’equalizzazione che si fanno in regia.
    Viene ripreso con precisione anche il suono che esce dalle narici e quello diffratto/riflesso dalla forma del viso.

    E’, sostanzialmente la voce di uno sconosciuto che non ci assomiglia e non e’ come vorremmo essere.

    28 Novembre 2011
  9. Condor said:

    Ora bisogna capire se la nostra voce in realtà è quella registrata o è quella che sentiamo noi quando parliamo. Cioè gli altri ci sentono con la nostra voce registrata? Per quanto ne so è così.

    28 Novembre 2011
  10. davide said:

    Io odio risentire la mia voce: mi sembra di essere un incrocio fra paperino e un corvo. Però gli altri mi dicono che è bella….

    Misteri, roba per boyager!!! 🙂

    28 Novembre 2011
  11. Bea said:

    Sì.

    28 Novembre 2011
  12. mattia said:

    Io incomincio ad odiare fgpx78..non ti bastano le dimensioni? Pure la voce hai per attrarre le donne?????

    Be’, dai, almeno è pelato.
    Comunque mica ha detto di avere una bella voce. Ha solo detto di avere una moglie con problemi uditivi 😀

    Ti ho sentito a radio popolare e la tua voce non sarà radiofonica ma non fa nemmeno schifo.

    Quello secondo me è diverso. Perché alla radio ti ascolti in cuffia, cioè ascolti la tua stessa voce mentre parli e quindi fai feedback automatico per migliorarla, secondo me. Complice il fatto che poi l’hardware è buono. Cioè, hai delle cuffio professionali, mica delle ciofeche da 20 euro.

    Ora bisogna capire se la nostra voce in realtà è quella registrata o è quella che sentiamo noi quando parliamo.

    Be’, ma io sento delle persone sia dal vivo che registrate e sono uguali. Quindi in penso che sia un problema di registrazione (se ho capito bene la domanda).

    Comunque, sì penso sia un problema di auto aggiustamento della voce. Nel senso che quelle poche volte che mi sono dovuto auto registrare per fare delle cose fatte bene (tipo che ti registri diverse volte finché non viene come la vuoi tu) mi controllavo, impostavo la voce e veniva bene.
    Solo che di solito non lo faccio.

    28 Novembre 2011
  13. Turz said:

    @claudio:
    Per tutta una serie di ragioni la voce che noi normalmente sentiamo e’ trina:
    Il riflesso dell’ambiente
    la trasmissione attraverso il corpo
    la proiezione del cervello: essendo impegnato a parlare certe cose non le nota e quindi le abbellisce.

    Esattamente.

    Un po’ come il riflesso dello specchio. A quasi nessuno piace la propria faccia fotografata, perché siamo abituati a vederci allo specchio e quindi con i nei dall’altra parte, i capelli pettinati al contrario, ecc.

    28 Novembre 2011
  14. Paolo said:

    Succede anche a me. Tutti mi dicono che ho una voce normale, ma quando mi sento registrato sembro un’altra persona con un’altra voce. Almeno non sono l’unico a cui succede. 🙂

    28 Novembre 2011
  15. Luca said:

    Accettare serenamente la propria voce registrata e la propria camminata filmata è il primo passo verso l’illuminazione.

    A parte gli scherzi, un po’ è vero. Allenarsi alla propria voce, alla propria camminata e al proprio viso non è uno scherzo.

    A parte il terzo punto, a cui siamo sicuramente più allenati rispetto gli altri due, accettare e addirittura farsi piacere i propri aspetti fisici per come appaiono realmente è un arduo lavoro che un essere umano non può tralasciare, nella propria crescita personale.

    28 Novembre 2011
  16. io quando mi ascolto mi odio

    29 Novembre 2011
  17. cesare said:

    @Luca
    Consapevolezza, consapevolezza, consapevolezza
    😀

    29 Novembre 2011
  18. S said:

    capita SEMPRE =____=

    29 Novembre 2011
  19. Andrea said:

    qualche anno fa (faccio fatica a crederci, ma l’ho fatto sul serio) ho recitato in un ‘corto’ : rivedermi e riascoltarmi è stato agghiacciante :-)))

    29 Novembre 2011

Comments are closed.