Il dio susino

L’altro giorno mi è venuto in mente di quella volta che volevano costruire un mega osservatorio astronomico in un posto che poi si è scoperto essere la montagna sacra di un gruppo di persone di quelle parti.
Poi non so se l’hanno più costruito, ma mi ricordo i discorsi di allora “oh sarebbe come costruire l’osservatorio astronomico radendo al suolo la basilica di San pietro. Bisogna rispettare la loro religione…”.
Il concetto in quel caso era: rispetto per la loro religione = buoni, costruzione dell’osservatorio = cattivi.
Perché alla fine quello della religione è un jolly che passa e vince tutto. Mica puoi dire “me ne fotte una sega della tua religione” (cioè, conosco qualcuno che lo direbbe, ma non è pensiero dominante).
Allora pensavo: quelli del NO TAV invece di fare tanto casino e barricate non possono inventarsi una religione? Tipo, dicono che in Val di Susa adorano il dio Susino e che la montagna è sacra per la loro religione. Voglio vedere chi dice che se ne fotte della religione susiana. E hai vinto la partita senza troppi bordelli.

9 Comments

  1. mamoru said:

    Io vedo due post identici in home, ti conviene controllare.

    22 Ottobre 2011
  2. Bea said:

    Ah ah ah ah! E’ un’idea geniale!

    23 Ottobre 2011
  3. Mauro said:

    In effetti… mica male come idea 😉

    Saluti,

    Mauro.

    23 Ottobre 2011
  4. Luca said:

    Avrebbero dovuto farlo prima di costruire catapulte con gli alberi della montagna sacra

    24 Ottobre 2011
  5. fgpx78 said:

    Oddio, mai come oggi spero ti leggano in pochi

    24 Ottobre 2011
  6. mattia said:

    Io vedo due post identici in home, ti conviene controllare

    i problemi di postare con iOS

    24 Ottobre 2011
  7. mamoru said:

    Avrebbero dovuto farlo prima di costruire catapulte con gli alberi della montagna sacra

    +9000 per questa … LOL

    24 Ottobre 2011
  8. Turz said:

    Noooooo… perché gliel’hai suggerito, ora lo fanno davvero! 🙂

    25 Ottobre 2011

Comments are closed.