Diagramma di flusso sulla morte di Osama Bin Laden

Siccome poi ci sono persone che continuano a menarla con la storia che vogliono vedere le foto di Bin Laden col cervello spappolato (si vede che gli piace vedere certe cose) ho preparato un diagramma di flusso per mostrare come questo sarebbe inutile.
Qualsiasi prova che gli porti, anche se è quella che hanno chiesto loro, non andrà mai bene. La contesteranno e ne chiederanno un’altra. E alla fine non si fideranno mai: capaci di dire che in realtà Osama Bin Laden non è mai esistito, è solo il nome d’arte di un dj di Rimini.

Qui sotto vedete come si comporterebbero: è solo una piccola parte, le diramazioni potrebbero essere infinite. Ma è solo per dimostrare come è inutile cercare di soddisfarli.
Da i governanti mi aspetto che usino il loro tempo per governare, non per star dietro a sfigati paranoici.

Cliccare sull’immagine per ingrandirla.

20 Comments

  1. AlesSab said:

    Bello.

    7 Maggio 2011
  2. brain_use said:

    Standing ovation!

    7 Maggio 2011
  3. be@bi.it said:

    bello! bellissimo!!!!

    p.s. ne hai di tempo da predere eh?!

    7 Maggio 2011
  4. mattia said:

    più che altro passo un’ora al giorno in bicicletta: tutto tempo per pensare ed elaborare queste cose.

    7 Maggio 2011
  5. vic.vega said:

    LOL!fantastico!

    7 Maggio 2011
  6. arisio said:

    Sublime.

    A.

    PS
    Lo hai inviato a ilDisinformatico?

    7 Maggio 2011
  7. donremi said:

    bellissimo! complimenti! 🙂

    7 Maggio 2011
  8. Natascha said:

    Ma è fantasticamente magnifico questo diagramma!!!!!

    soprattutto una postilla su eventuali rotture di…. ^__^

    7 Maggio 2011
  9. fr0zen said:

    bello xD, cmq la conclusione che traggo io è che l’opinione pubblica e l’informazione americana si contengono il titolo di maggior dementi insieme a noi italiani, tutti esaltati per la morte di un essere che non contava più un cazzo nell’organizzazione, e soprattutto senza capire che al qaida è un gruppo di beduini, tutt’oggi non ci sono prove certe che gli attentati del wtc e dell’9/11 appartengono ad al qaida, e poi ci siamo noi italiani che abbiamo paura di attentati terroristici XD, noi che abbiamo la più potente organizzazione criminale al mondo, la ‘ndrangheta, e che se si sommano i fatturati di tutte le mafie italiane, si superano i 110 miliardi di euro -.-

    7 Maggio 2011
  10. mattia said:

    tutt’oggi non ci sono prove certe che gli attentati del wtc e dell’9/11 appartengono ad al qaida

    Davvero?
    Be’, il Dipartimento di Stato Statunitense la pensa un po’ diversamente.

    8 Maggio 2011
  11. arisio said:

    In effetti i giapponesi continuano ad affermare che Pearl Harbor e’ stato un attacco americano alla loro sovranita’…..pilotato dagli stessi americani per poi poter usare la bomba atomica, ovviamente su Hiroshima e Nagasaki perche’ citta’ con la maggior concentrazione di cattolici, che come ben si sa guardando le banconote americane, sono arcinemici dei massoni governanti gli USA che guidano il complotto giudaico-massonico mondiale ben espresso fra le righe de “I protocolli di Sion”….glugluglu..

    A.

    8 Maggio 2011
  12. Maurizio said:

    Che poi di quelli che s’indignano per i festeggiamenti per la morte di Bin Laden quanti festeggerebbero per la morte di Berlusconi?
    Io francamente li capisco benissimo, anch’io festeggerei per la morte di Bin Laden ancora di più se fossi newyorkese, ancora di più se avessi perso qualcuno in quella data. In ogni caso si raccoglie ciò che si semina e lui finalmente l’ha fatto.

    8 Maggio 2011
  13. ErreBi said:

    Geniale.

    8 Maggio 2011
  14. fr0zen said:

    ho omesso una parola, “esclusivamente” ad al qaida, cmq quello che volevo far notare io è che esiste una reazione spropositata nei confronti di un attentato che nei fatti ha causato 2974 morti, lo so, ti sembrerò estremamente cinico, ma è stata una follia scatenare una guerra farsa, che ha causato 600.000 morti, la maggiorparte semplici civili, scoprendo poi che bin laden era in pakistan dal 2003,sotto ipotetica copertura dei servizi segreti pakistani, ma ora te dimmi, secondo te è mai possibile che la cia e l’fbi non sapessero realmente dove si trovasse?

    ps: io non penso che l’11/09 sia stato causato dallo stesso governo americano, che sia chiaro, ma sono estramemente convinto che quelle guerre farse siano stato cavalcate solo per scopi economici, e che la morte di osama sia avvenuta principalmente per scopi elettorali, equivale un pò all’arresto di provenzano nel 2007, solo fuffa mediatica.

    8 Maggio 2011
  15. mattia said:

    ho omesso una parola, “esclusivamente” ad al qaida

    E da chi altro?

    cmq quello che volevo far notare io è che esiste una reazione spropositata

    No, nel tuo messaggio precedente non hai citato neanch edi striscio il discorso della reazione spropositata.
    Questa è una cosa che hai aggiunto adesso.

    che la morte di osama sia avvenuta principalmente per scopi elettorali

    A un anno e mezzo dalle elezioni?

    equivale un pò all’arresto di provenzano nel 2007, solo fuffa mediatica.

    Provenzano fu arrestato nel 2006 (e non nel 2007) il giorno DOPO le elezioni, e presumibilmente proprio per evitare di influenzare le elezioni.
    Proprio l’opposto di una strumentalizzazione della cattura a scopo elettorale.
    EPIC FAIL.

    9 Maggio 2011
  16. fr0zen said:

    ma epic fail di cosa, quando ho criticato l’opinione pubblica secondo te di cosa parlavo?
    il fatto di paragonare provenzano ad osama, scrivendo fuffa mediatica, intendo che è un atto che viene fatto passare per una cosa importante, la strumentalizzazione che ne segue è specifica -_-, quando invece è una cosa ridicola, dato che non contava più una sega, e che quindi non ha portato nessun contributo alla lotta alla mafia.
    Mentre per quanto riguarda l’uccisione di osama, è vero, effettivamente manca ancora un anno e mezzo circa, ma questo non toglie la strumentalizzazione che ne segue.

    E infine tutti sanno che qualsiasi servizio segreto è marcio, ti faccio notare che osama bin laden e i talebani furono supportati da diverse intelligence occidentali per combattere l’unione sovietica,e anche questo è un fatto.

    Tanto per dire l’epic fail, e poi non hai detto nulla sul punto più importante -,-

    9 Maggio 2011
  17. mattia said:

    riporto la tua frase

    sono estramemente convinto che […] la morte di osama sia avvenuta principalmente per scopi elettorali, equivale un pò all’arresto di provenzano nel 2007, solo fuffa mediatica

    Hai paragonato l’arresto di Provenzano alla morte di Bin Laden dicendo questa è avvenuta per scopi elettorali.
    Se l’italiano ha ancora un senso, ovviamente.

    9 Maggio 2011
  18. Lorenzo said:

    Che poi di quelli che s’indignano per i festeggiamenti per la morte di Bin Laden quanti festeggerebbero per la morte di Berlusconi?

    Legge di Butta. Cvd.

    ps. bellissimo il diagramma

    10 Maggio 2011
  19. Insider said:

    Sei stato geniale Mattia, hai perfettamente sintetizzato la forma mentis del complottista in uno schema facile facile. Sono morto dalle risate, grazie!
    A presto.

    24 Maggio 2011

Comments are closed.