A maggior riprova

Qui a Taipei non uso, ovviamente, lo smartfon per accedere alla rete dati. Questo per evitare un salasso in bolletta, ché il romin dati costa un botto.
Allora cerco di usare il uai-fai. Sono a Taipei solo da un giorno ma ho già capito l’antifona: di uai-fai gratis qua nemmeno l’ombra. Al massimo puoi attaccarti a qualcuno che lascia la rete aperta. Per il resto l’unico punto col uai-fai gratis l’ho trovato all’aeroporto.
Per il resto sì, lo trovi ovunque il uai-fai, ma dei pagare per l’accesso.
Anche da starbacs: 100 dollari taiuanesi per un giorno di connessione (tra l’altro, sentirsi dire i prezzi così… 100 dollari, 200 dollari… ti viene un coccolone, poi ti ricordi che non sono dollare statunitensi).
Ecco, a quelli di starbacs ho detto di tenerselo il uai-fai a 100 dollari al giorno.
E via, una altro paese che visito e un altro paese in cui il uai-fai non lo trovi aggratis, nemmeno da starbacs.
Forse quelli che dicono che in tutto il resto del mondo da starbacs il uai-fai è gratis solo in italia non c’è il frii uai-fai governo puttana bla bla bla… hanno fatto visita solo in Germania e pensano che la Germania sia tutto il resto del mondo.

3 Comments

  1. fgpx78 said:

    Anche la Slovacchia però 😛 Buon uai-fai!

    25 Aprile 2011
  2. Fabia said:

    Forse ricordo male, ma mi sembra che anche a Parigi il wifi da Starbucks fosse a pagamento, forse solo al Mc Donalds era “a gratis”

    26 Aprile 2011
  3. Luca said:

    Il wifi gratis c’è pure a Genova: dal MacDonald’s.

    Il che è tutto dire, non per il MD, ma per la Superba.

    26 Aprile 2011

Comments are closed.