Cià, mettiamoci su FB

Probabilmente avrete notato che sotto i miei post non ci sono i pulsanti per mettere in automatico i “mi piace” su FB o segnalare il post su mille altre piattaforme.
Sono un fottuto elitario, mi tengo i miei quattro lettori di qualità ed evito come la peste i grandi numeri che, inevitabilemente, portano con sé un marasma di imbecilli.
(sì, valutando dai commenti che ricevo, debbo dire che ho dei lettori da leccarsi i baffi).
E poi se uno vuole segnalare un mio post può anche copiare il link a tastiera e incollarlo su FB o altro. Mica si spezza la schiena. Se il post non merita questi 5 secondi di sforzo tanto vale non diffonderlo.

Ad ogni modo, uno strappo alla regola si può fare, anche se con dolore. Andrea ha creato la pagina FB e ve la segnalo qua in grande:

http://www.facebook.com/pages/Mattia-Butta/172357739476654

Andateci sopra, se vi garba, e premete il tasto “Mi piace”. Il mio unico scopo, lo dico subito, è superare le 17 persone a cui piace Carlo Sismonda.
Odio chi fa appelli ad aderire a pagine FB e similari, perciò giuro che non ripeterò mai un appello del genere.

Piesse: adesso che ci penso probabilmente la mia avversione a queste cose deriva anche da una repulsione, molto cattolica, alla vanità.

19 Comments

  1. Mattia, io non ho Facebook!!! Posso mandarti un “Mi piace” virtuale?

    16 Febbraio 2011
  2. mattia said:

    Ecco, vedi, poi ci sono quelli che il Facebook non ce l’hanno e diventa tutto un casino.

    16 Febbraio 2011
  3. Diego said:

    Non ho un account feisbuc (sono un antisociale, e pure pigro). Mi spiace non poter metterti un mi piace.

    16 Febbraio 2011
  4. ErreBi said:

    Mi accodo. Ma come puoi pretendere che i commentatori del tuo blog abbiano facebook? 🙂

    16 Febbraio 2011
  5. Matteo said:

    dai, come si fa a non avere un account di fb o twitter al giorno d’oggi??
    secondo me sono il futuro e entro non troppo tempo manderanno in pensione sms….

    16 Febbraio 2011
  6. Turz said:

    (sì, valutando dai commenti che ricevo, debbo dire che ho dei lettori da leccarsi i baffi)

    …la qual cosa è correlata negativamente con l’avere Facebook 😉

    16 Febbraio 2011
  7. Diego said:

    Uh, credevo di essere l’unico antisociale elitario classista del pianeta, ma vedo che non è così 😐

    16 Febbraio 2011
  8. camicius said:

    Mi accodo. Ma come puoi pretendere che i commentatori del tuo blog abbiano facebook? 🙂

    (sì, valutando dai commenti che ricevo, debbo dire che ho dei lettori da leccarsi i baffi)

    …la qual cosa è correlata negativamente con l’avere Facebook 😉

    Ma scusate, registrarsi su facebook significa perdere (o non avere in partenza) il cervello?

    16 Febbraio 2011
  9. Matteo said:

    OBBIETTIVO RAGGIUNTO, AD ORA HAI 18 “MI PIACE”

    16 Febbraio 2011
  10. Stefano said:

    Mmh, anch’io non ho ancora un account FB, ma se dici che è il futuro quasi quasi cedo.
    Comunque sei a quota 19, hai raggiunto lo scopo e puoi cancellarti 🙂

    16 Febbraio 2011
  11. mattia said:

    tolti amici e parenti non ci sono ancora

    16 Febbraio 2011
  12. Tyreal said:

    Io continuerò a fare copia e incolla del link dell’articolo, se lo troverò condivisibile.
    Comunque metto lo stesso il “mi piace”

    16 Febbraio 2011
  13. ErreBi said:

    @Camicius: ovviamente no, ci scherzavo… non può essere così, poiché è solo uno strumento. Però nel mio micro mondo noto che l’utilizzo che se ne fa è stupido e pericoloso. Ed è per questo, oltre ad un individualismo cronico, che io mi vergognerei ad essere su Facebook.

    16 Febbraio 2011
  14. Turz said:

    @mattia:
    tolti amici e parenti non ci sono ancora

    Anche Carlo Sismonda avrà amici e parenti, se no come ci è arrivato a 17 fan?

    17 Febbraio 2011
  15. Turz said:

    @camicius:
    Ma scusate, registrarsi su facebook significa perdere (o non avere in partenza) il cervello?

    Non avere in partenza.
    Ma è la statistica del pollo a testa. Per uno come te ci sono 10 bimbiminkia, quindi il QI medio per quanto ti sforzi resta basso.

    17 Febbraio 2011
  16. camicius said:

    @ErreBi
    è un atteggiamento comune di chi non ha facebook, quello di snobbare-criticare-ritenersi (almeno a parole) superiori.
    Invece credo che sia un atteggiamento un po’ luddista. Chiaro che lo strumento ha dei problemi (la privacy su tutto), ma utilizzato con intelligenza ha dei risvolti positivi. Per esempio mi ha permesso di ricontattare persone che non avevo idea di come ritrovare, mi permette di organizzare incontri facendo pubblicità in maniera gratuita e semplice, basato sul passaparola, in fondo. Quindi fatico a capire questo atteggiamento che non trovo solo qui (e in particolare nelle tue parole) ma in un sacco di forum e blog che frequento.

    ciao
    Andrea

    17 Febbraio 2011
  17. camicius said:

    @Turz
    Grazie per la stima.
    Però capisci che, fatta spesso di ogni erba un fascio, essere associati ai bimbiminkia ignoranti è fastidioso…

    17 Febbraio 2011
  18. mattia said:

    Be’, soprattutto per chi conosce tanta gente che sta lontano è utile per sapere un po’ di quello che succede loro senza dover necessariamente interpellarli.
    Un modo discreto per non perdere di vista le persone.
    Poi è ovvio che quando vedi certe bacheche bimbomnchiesche ti cadono le balle. Ma è un problema dei bimbiminchia non di facebook.

    18 Febbraio 2011
  19. Turz said:

    Mattia 33Carlo 27

    La battaglia è ancora aperta (anche se secondo me metà dei fan di Sismonda sono lettori burloni di questo blog).

    21 Febbraio 2011

Comments are closed.