Sganasciarsi dalla risate (il Grande Ufficiale Futuro Deputato)

Ho appena ricevuto questo commento su un mio post.
Ve lo ripropongo perché merita davvero. Se non altro perché è scritto da un tizio che si firma “Grande Ufficiale Sig“. Io già me lo immagino quando suona al citofono: “Chi è?” e lui “Sono il Grande Ufficiale Sig….“.

Ma soprattutto è uno che si firma “Futuro Deputato a Londra per gli Italiani all’estero”.
Futuro Deputato? ROTFL. E poi pesti i piedi perché il pallone è tuo?

Prima di lasciarvi alla lettura vi sottolineo questa frase

Io continuero sempre a lavorare sul piano dell’affermazione della nostra immagine della comunita’ a Londra

Ah, be’, se l’immagine dell’italia è rappresentata da uno che si fa chiamare Futuro Deputato Grande Ufficiale e nemmeno è capace di scrivere in italiano (ci sono delle perle meravigliose nel testo) siamo proprio messi bene.

(GLI ITALIANI NEL MONDO SONO UNA GRANDE RISORSA ECONOMICA)
Nella Politica di oggi non ci sono piu’ partiti di idiologia politica, ne’ di destra ,ne’ di sinistra, chi governa oggi l’Italia, e nel futuro, deve fare del bene al paese, a tutti gli Italiani senza una idee politica dell’odio, non ci sono piu partiti ne destra, ne’ sinistra, che governa deve fare del bene a tutti gli Italiani.
Nelle nuove generazioni, non ci sono piu’ politici , che hanno una carriera dedicata alla Patria ,all’emigrazione , nel settore degli Italiani nel mondo, dopo gli ultimi imbrogli di curruzione di residenza all’estero, per prendere un seggio da deputato..come riportato pure dalla stampa Inglese, L’Italia e’ in, un (( Barbaramento della Cultura ect,…)..Io continuero sempre a lavorare sul piano dell’affermazione della nostra immagine della comunita’ a Londra, Attraverso vari livelli, dobbiamo diffondere e sostenere la vita politica istituzionale culturale per le nuove generazioni di origine Italiana, nate e cresciute a Londra ,e nel Mondo, e non portare sentimenti di una certa politica di odio, e di curruzione, contro gli stessi Italiani, questo accumola sfiducia nei confronti della propia rapresentanza Parlamentare Italiana.
Ci sono all’estero 4 milioni di Italiani rappresentano una risorsa di umanita’ per il paese da un punto di vista sociale, culturale, politico, ed economico, gli Italiani all’estero possono esprimere la loro internazionalizzazione di essere i veri Patrioti Italiani, amiamo la nostra Patria, in differenza di molti funzionari in Italia..saccenti e propotenti.
Noi Italiani nati, e cresciuti all’estero a ”Londra”, manteniamo la nostra tradizione Italiana, quardiamo la televisione Italiana, aquistiamo macchine Italiane, vestiti firmati , ogni giorno le famiglie Italiane aquistano prodotti alimentari di prima qualita’, per pranzi , Ristoranti ”MADE ITALY” all’insegna del buon gusto Italiano molto ricercatissimo dagli Inglesi, Americani, in tutto il mondo,che rende l’immagine dell’Italia famoso ed apprezzato da tutti per la sua genuita’.
E con tutto questo gli Italiani, nel mondo estero contribuiscono alla finanziaria Italiana, e paghiamo le tasse perche’ tanti di noi hanno nella loro patria di origine –Beni Immobili- terreni-case-Ristoranti..ect..e paghiamo le tasse .Abbiamo tutti un passaporto Italiano, e per la legge Inglese noi non possiamo votare qui, mi dica dove dobbiamo votare!!?? visto che noi paghiamo le tasse e come!!…Conclusione , credo che in Italia le nuove generazioni, i nostri figli, devono un’po piu’ studiare la storia d’Italia, la nostra Bandiera il nostro tricolore, dal canto degli Italiani dell’inno di Goffredo Mameli, che durante ” Le cinque giornate di Milano”, gli insorti Italiani lo intonavano a squarciagola , fu un strumento di propaganda degli ideali veri del risorgimento che contribui alla svolta della riunificazione nazionale di Italia, altro che studiare Cineforum ( Film e Leggende metropolitane, e caccia agli stranieri del Film Federico il Barbarossa ect..) e portare l’Italia al Barbaramento della cultura da MEDIOEVO.

Grande Ufficiale Sig Teodoro Di Nardo ( Residente a Londra piu di 50 anni)

Perche No!! Why No!! Futuro Deputato a Londra per gli Italiani all’estero..ect…con oltre 50 anni di emigrazione ,se prima o poi si arrivi di modificare la legge, un Deputato deve avere piu’ di 40 anni di residenza all’estero, per essere eletto Deputato, me lo auguro

9 Comments

  1. Hammer said:

    Bellissimo!!!!

    STANDING OVATION!!!!

    Clap, clap, clap.

    31 Marzo 2010
  2. Fabio said:

    Senza sforzarmi troppo di comprendere come si possa portare buona novella, tantopiù fuori dai confini, senza la consapevolezza di avere una gran faccia tosta, quando la realtà di fondo italiana è imprescindibile dalla “curruzione”, mi piacerebbe prima capacitarmi, in qualche maniera, di come quest’uomo non sia in grado né di scrivere in italiano né tantomeno in inglese, per le poche parole che scrive in quest’ultimo caso.

    31 Marzo 2010
  3. mattia said:

    un’po di rispetto!
    Ricordati che stai pur sempre parlando di un Grande ufficiale futuro deputato.

    31 Marzo 2010
  4. antonio said:

    mitico, Mattia gira questa email alle Iene che lo vanno a trovare!!!

    1 Aprile 2010
  5. Teodoro said:

    NELL’ANIMA DI CHI E’ IGNORANTE VI E’ SEMPRE POSTO PER UNA GRANDE IDEA…

    Ciao non capisco come ..se qualcuno ha sbagliato ho sta giocando con il mio ”commento articolo” ..di averlo inserito nel tuo post..forse distratto con (( copy/paste.))..Vorrei far notare che nessuno e’ perfetto nella lingua Italiana ognuno ha i suoi pregi/difetti..chi e’ senza difetti? ogni scrittore piu’ meno ha problemi nel scriveri libri ect…..E …comunque non mi senbra di aver insultato qualcuno con il mio commento articolo..
    Un ringraziamento ed un saluto ad Mattia per avermi dato lo spunto di riflettere sul vasto mondo dei blog di aspiranti scrittori se avete altre idee al riguardo scrivete pure!! Ciao Italy

    1 Aprile 2010
  6. mattia said:

    Caro Grande Ufficiale Futuro Deputato, mi permetta di farle notare che i suoi non sono errori. Si tratta di dislessia galoppante.
    Liberissimo di strapazzare l’italiano quanto vuole. Ma se aspira a diventare deputato almeno l’abc dell’ortografia dovrebbe conoscerlo.

    1 Aprile 2010
  7. Teodoro di Nardo said:

    Ciao Mattia..io non aspiro di diventare deputato e’ un ”Blog ”fatto dalla comunita Italiana qui Londra..per il fatto degli ultimi imbrogli di residenza..a parte che con tanti anni chi io sono ha Londra parlo piu Inglese che Italino…io sono venuto a Londra all’eta’ di 19 anni adesso ne ho 70 anni …con tanti anni di esperienza anche io sono stato in America e in altre parte del Mondo..sono consigliere del COMITES di Londra e in tutto il mondo ci sono i COMITES e siamo tutti in contatto..specialmente in Australia dove c’e una grande comunita’ Italiana dove vado ogni anno per il mio lavoro..Ciao la saluto e’ non chiamarmi Grande Ufficiale che qui a Londrami chiamano senza tante nomine .

    1 Aprile 2010
  8. mattia said:

    “Ciao Mattia”????

    la prego di chiamarmi con i titoli che mi competono

    Dott. Mag. Ing., Dott. Ing. Mattia Butta, futuro PhD

    1 Aprile 2010
  9. Fabio said:

    (Risate)….
    Non per mancare di rispetto al G.U. ma la satira è una libertà di espressione bellissima.
    Vorrei chiedere al G.U. di scrivere pure in inglese, se ha difficoltà con l’italiano, non penso che nessuno abbia qualcosa da ridire.
    In particolare, se V.S. si compiace, chiarire il dubbio che avevo espresso io precedentemente sulla “curruzione”. Cosa ne pensa, G.U., quando si parla dell’Italia come “di un Paese in cui la corruzione, secondo la Banca Mondiale e la Corte dei Conti, costa ai contribuenti più di 50 miliardi di euro l’anno” (cit. Peter Gomez sul Fatto Qotidiano di oggi) e, a ragion di tanto, come ha intenzione nella pratica di risollevare l’immagine dell’Italia a Londra? Negando la realtà, ovvero invitando al turismo, come già fece in passato qualcun altro nel parlamento europeo?

    1 Aprile 2010

Comments are closed.