I miei 2 cents sulle regionali

Visto che cantano tutti vittoria, ho provato a controllare quanti voti hanno preso i vari partiti nelle regionali, e li ho confrontati con i voti del 2008 (camera dei deputati).
Ho detto voti, non percentuali. Voglio vedere quante teste ogni partito ha.
La tabella è tragica. Ve la propongo col beneficio di qualche errore di digitazione (l’ho fatta in fretta). Se trovate errori segnalatemeli.
Poi ci sarà quello che dice che non posso paragonare regionali e politiche (come se queste non fossero state caricate dai politici come elezioni nazionali). Poi c’è quello che mi dirà che ci sono le liste civiche (come se alle nazionali non ci fossero le liste civetta).
Potete metterci quello che volete, ma qua guardiamo quanta gente i partiti sono riusciti a smuovere da casa e portare al seggio.

I numeri in rosso sono i negativi, per la cronaca.

Update: ho completato le tabelle di calabria e puglia. Ho anche corretto – su indicazione di mjpoz – un errore sull’UDC in Lombardia e una formula sbagliata sulla SA, sempre in Lombardia. Se vedere altre sviste scrivetemele.

10 Comments

  1. mjpoz said:

    beh le liste civiche o liste dei presidenti hanno un peso ben superiore alle liste civetta. vedi la polverini ieri con la sua ha preso 680.000 voti. rimane il dato di una forte disaffezione al voto e che il centrodestra governa ahimè, in 11 regioni che hanno un totale di 41 milioni di abitanti.

    30 Marzo 2010
  2. mattia said:

    Preciso: nei voti del pdl in lazio ho conteggiato anche quelli della lista polverini, che ha assorbito i voti del pdl che non si è presentato.

    30 Marzo 2010
  3. daniela said:

    se fai una analisi più dettagliata, vista la tua abilità, troverai anche che l’unico partito che ha candidato dei veri giovani è la Lega tutto il resto è aria trita e la sulla sinistra stendo un velo pietoso

    30 Marzo 2010
  4. mattia said:

    darò un occhio.
    nel frattempo, per quel che può valere un singolo caso, nella mia provincia di lecco la lega ha candidato Stefano Galli. Uno che siede ininterrottamente nel consiglio regionale dal 1995 (forse addirittura dal 1990)

    30 Marzo 2010
  5. gab said:

    fantastico! volevo farla io (soprattutto vista l’alta astensione) una cosa del genere… mi hai risparmiato tempo!

    30 Marzo 2010
  6. mjpoz said:

    ok per la Polverini.
    udc nel 2008 in lombardia ha preso 260.000. è sbagliata la % di riduzione della SA in Lombardia

    30 Marzo 2010
  7. mattia said:

    stasera darò una sistemata. ora sono preso…

    30 Marzo 2010
  8. Fabio said:

    Bravo, è vero che nessuno parla di numeri assoluti ma solo di percentuali. Il massimo che si limitano a dire è che ha vinto l’astensionismo ma un’analisi differenzile come la tua mette in luce molto di più.

    30 Marzo 2010
  9. Turz said:

    I romagnoli mi fanno notare che non si è votato solo in Emilia 🙂

    31 Marzo 2010
  10. mattia said:

    l’ho scritto apposta per vedere se arrivava qualche rompicazzo a fare questo commente 😀

    31 Marzo 2010

Comments are closed.