Leccaculo in tv, e poi anche sul web

Un avversario, tre giornalisti, e sessanta minuti di tempo.

E nessuno ha avuto modo di chiedere a Formigoni se difende ancora a spada tratta Prosperini, dopo che il suo ex-assessore ha raggiunto un accordo per patteggiare 3 anni e 5 mesi.

No, perché tu puoi anche scrivere “Vietati in tv, liberi sul web“. Ma se poi continui a fare il giornalista che le domande scomode al potente non le fa, magari è meglio cambiare lo slogan in “Leccaculo in tv, e poi anche sul web“.