Lo strano caso degli scienziati latinisti

Che sapere di latino sia utile, oggigiorno, tanto quanto essere campioni di briscola è ben noto.

Che insistere sul queste cose inutili come il latino quando dilaga una paurosa ignoranza scientifica in una società come la nostra è altrettanto ben noto.

Solo che in tutto questo discorso, capita sempre il pirla (e non è il primo) che ti viene a scrivere (cito):

Sarà un caso se le persone che lavorano al cnr dove sto svolgendo un tirocinio hanno tutte una formazione umanistica o scientifica?

Ecco, l’altro giorno il mio capo mi ha portato la bozza della tesi di dottorato di ricerca con le sue correzioni.
Siccome mi era sfuggito un conditio sine qua non, egli me lo ha sottolineato in rosso ed ha scritto a margine

Molti * non parlano latino. Aggiungi la traduzione in inglese.
* Incluso il sottoscritto.

Questo per dire che la storiella degli scienziati che hanno fatto il classico, ed hanno avuto successo nella scienza grazie al latino e al greco, è una puttanata che puoi dire solo se il tuo mondo finisce a Vipiteno. La classica estensione al resto del mondo di ciò che avviene nel proprio giardino.

Nel resto del mondo che non è italia nessuno studia latino, né scienziati né altri.

Ti basta conoscere un po’ di gente nel mondo scientifico in un qualunque settore per accorgertene.
Anche perché alle conferenze ti trovi gente dagli U.S.of A., dal Canada, dalla Germania, dalla Corea, da Singapore, dal Giappone. E voi pensate che gli scienziati giapponesi studino latino? In giappone? Ma vaffanculo, va’.

4 Comments

  1. Secondo me il fatto che ci insisti tanto è anche sintomo che, tornando indietro, probabilmente avresti scelto di studiare il latino 🙂

    23 Marzo 2010
    Reply
  2. mattia said:

    Nella mia storia ti è sfuggita la pagina in cui, lustri fa, ho scelto di studiare latino, l’ho studiato, e proprio per questo posso confermare che è una cosa totalmente inutile.

    23 Marzo 2010
    Reply
  3. mattia said:

    Sì, a scuola l’ho studiato. Mica alla bocciofila.

    26 Marzo 2010
    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota sui biscottini: questo sito usa solo i biscottini di base di Wordpress per il funzionamento del sito. Non usa biscottini per memorizzare vostri dati personali, anche perché non me ne frega niente. Pensate che non vengono nemmeno fatte le statistiche sugli accessi di questo sito. Non ci sono nemmeno i pulsanti per mettere apprezzamenti sul feisbuc, il tuitter o altre reti sociali. Ciao.