Sculture magnetiche

Quando ero a Madrid, una decina di giorni fa, ho visitato una esposizione molto interessante. Anzi, per essere precisi era l’inaugurazione dell’esposizione, e ciò significa che si beveva a ufo.

Al di là del bianco che girava, le sculture erano davvero belle. Sculture magnetiche, ossia giochi di forme che stavano in equilibrio grazie a dei forti magneti permanenti inseriti nelle strutture. L’autore è Herminio Ingravidez, un personaggio bizzarro, che crea queste sculture senza conoscenze fisiche o software FEM: usa solo l’intuito e un garage.

Io ho già ordinato su ebay una sessantina di magneti al neudimio ferro boro. Speriamo di riuscire a estrarli dalla cassetta delle lettere.