Se tutto il male fosse un gruppo facebook

Una volta arrivarono le giostre in paese, e il prete durante la messa domenicale si scagliò contro quelle macchine del demonio. Sembra che un secolo fa, o qualcosa meno, andare in giostra fosse peccato (forse perché sulle giostre rotanti le gonne si alzavano e facevano intravedere la pisella).

La mia bisnonna, donna con quattro dita di pelo sullo stomaco, interruppe il prete durante la sua reprimenda dal pulpito, e gli disse “Oh, se tutto il male fosse andare in giostra…”.

Ogni tanto mi viene in mente quella frase, soprattutto quando vedo reazioni esagerate contro nuovi demoni.
Ho pensato la stessa cosa quando ho visto la reazione di ministri e giornalisti, a questo gruppo FB sul tiro al bersaglio ai Down. Voglio dire: sì, pessima iniziativa, ma c’è di peggio, molto peggio.

Pensavo alle cooperative lombarde, gestite da certa gente che sta sulle prime panche delle chiese e delle cattedrali, che sfruttano il lavoro di questi Down. Fanno la parte di quelli che si impegnano nel sociale, però poi si gonfiano il portafogli facendo la cresta sul lavoro degli handicappati di ogni genere, a cui rifilano due lire. E gli devono dire anche grazie perché loro sono quelli buoni che gli hanno procurato il lavoro.

Eppure io non ho mai sentito giornalisti e ministri a scagliarsi contro queste persone.
Sarà anche disdicevole scrivere contro i Down su FB, ma è solo uno scrivere. Poi ci sono le persone che agiscono, e sfruttano veramente i Down per un proprio tornaconto economico personale. E io continuo a pensare che sia peggio questa seconda cosa.

Già, se tutto il male fosse un gruppo di facebook…

Piesse: poi ci sono quelli come Gilioli che parlano di troll di regime. Che mischiano la faccenda di questo gruppo su FB con la norma sulla rettifica dei blog e il decreto sui video su internet. Che ovviamente non hanno alcuna attinenza con la vicenda. Oh, certo il Gilioli dice che non vuol fare dietrologia, però poi la fa allo stesso (nessuno vuol fare tanta dietrologia da pensare che il gruppo anti-down sia stato fatto apposta: ma certo bastava sentire i titoli dei tg di stasera per capire che all’approvazione di queste leggi è stato molto utile.Insomma, lo chiamerei trollismo di regime.)

Gilioli, usi il rasoio di Occam: cosa è più semplice? che esista un piano nelle segrete del palazzo con troll di regime, o che ci siano due pirla là fuori che aprono un gruppo FB?