15 km a luci e ombra

Ieri sera, ho rifatto i 15 km, diventati quasi ossessione ormai. 15 km a luci e ombre (e all’ombra… visto che ormai viene buio alle 5).

Le luci sono dovute al fatto che li ho fatti davvero sciolto, senza sentire le gambe dure, o bloccate. Li ho fatti, e ne avrei anche aggiunti un paio, a volerlo.

Il riscontro cronometrico però è ridicolo. Ho tenuto un passo in costante ascesa durante tutto l’allenamento. A guardare il grafico qui sotto è quasi roba da vergognarsi.

Ma va bene così. Perché sotto tutti km messi in cascina; la muscolatura si sta ricreando a dovere sulle gambe, quindi non è il caso di guardare troppo al tempo ora. Verrà poi il periodo per accelerare, per adesso devo abituarmi a stare tanto tempo sulle gambe, ed è questo quello che conta.
Oltre a ciò, ho superato i problemi psicologici dati dalla corsa a base di polenta e coniglia di domenica scorsa, che era stata una tragedia. Ora so che i 15 km ce li ho nelle gambe. E va bene così.

allenamento_20

Massa

Massa, che non scende. E qui non ho ancora capito come sto andando. Le misure fatte ogni mattina con la bilancia segnalano una diminuzione molto modesta, anche se inzio a sentire un corpo decisamente più tonico (merito anche del nuoto). Ovviamente mi rifiuto di pensare che la ciccia sia stata sostituita in pari massa da muscoli, ma l’alternativa è pensare che la bilancia misura alla cazzo. Vedremo.

Programma

Avrete notato questi meravigliosi grafici. Finalmente sono riuscito ad organizzarmi per elaborare i dati del mio Garmin Forerunner 305 come voglio io. Visto che la Garmin non fornisce il suo schifosissimo programma per Linux, procedo con l’estrazione dei dati grezzi in csv con gpsbabel e questa istruzione

gpsbabel -t -i garmin -f usb: -o garmin301 -F allenamento20.txt

e poi elaboro i dati con GNU Octave (che ho aggiornato alla versione 3.2 che è stupenda!).
Finalmente in due secondi posso elaborare i dati come voglio io, svincolato da orribili programmi chiusi. Toh!

2 Comments

  1. Lorenzo said:

    Le ultime teorie dicono che correre per perdere peso è una delle attività meno indicate. Occorrono esercizi intensi e brevi, lavorando sugli intervalli di recupero, mangiare proteine (che affaticano il corpo anche nell’assimilazione) e altri cibi ricchi di fibre e ad apporto (si, dice ma non è vero) di calorie negativo come asparagi e celery.

    Il genere di esercizi che devi fare è questo:

    http://www.youtube.com/watch?v=w0ePPFz4EHU

    Poi ovviamente per certe cose serve la palestra, perciò fra gli esercizi che trovi prendine 6 o 7 e puoi anche solo ruotare sempre quelli.

    Tieni conto che devi lavorare sempre all’80% del tuo potenziale

    Leggi qui: http://en.wikipedia.org/wiki/High-intensity_interval_training

    Poi ci sono altri accorgimenti alimentari.

    Se vuoi ci si becca e li si fa insieme una volta.

    16 Novembre 2009
  2. mattia said:

    In realtà non punto sulla corsa per dimagrire. Per quello vado in piscina e la mattina vado al lavoro a piedi anziché usare il tram.
    Che poi, ad essere onesto, in realtà sto calando di massa. Piano, ma sto calando (diciamo 1 kg al mese o poco meno). Dico che non scende perché mi aspetterei una diminuzione più marcata. Ma probabilmente è meglio così.

    Su cosa serva per perdere massa, be’… ogni corpo è un mondo a sé stante. Conosco gente che ha perso decine di kg con la corsa.
    Poi ovviamente, ci sarebbero quelle cose come la cioccolata con panna di ieri poneriggio che avrei dovuto evitare 😀

    16 Novembre 2009

Comments are closed.