Stranezze alle Primarie PD

Abbiamo già visto che alle primarie PD è stato semplicissimo imbrogliare (io stesso ho votato due volte).

Ma anche ora che ci sono i risultati definitivi (finalmente!) qualcosa non torna.

Bersani Franceschini Marino schede
bianche e nulle
regione seggi % assoluto % % % assoluto % assoluto %
ABRUZZO 278 88,00% 30.140 50,23% 22.145 36,91% 7.720 12,87% 696 1,10%
BASILICATA 188 100,00% 35.828 56,30% 22.664 35,62% 5.141 8,08% 2.543 3,80%
ALTO ADIGE 20 100,00% 3.000 52,57% 1.687 29,56% 1.020 17,87% 79 1,40%
CALABRIA 365 81,00% 69.903 72,70% 21.963 22,84% 4.291 4,46% 1.547 1,60%
CAMPANIA 840 100,00% 176.519 60,52% 95.148 32,62% 19.989 6,85% 9.205 3,10%
EMILIA-ROMAGNA 1.040 100,00% 206.909 53,44% 133.656 34,52% 46.582 12,03% 4.814 1,20%
FRIULI VENEZIA GIULIA 205 100,00% 23.346 45,42% 20.078 39,06% 7.979 15,52% 843 1,60%
LAZIO 655 88,00% 119.204 45,45% 97.093 37,02% 46.000 17,54% 3.333 1,30%
LIGURIA 314 100,00% 44.813 51,36% 28.345 32,49% 14.097 16,16% 979 1,10%
LOMBARDIA 1.025 73,00% 137.878 53,13% 78.216 30,14% 43.405 16,73% 2.989 1,10%
MARCHE 386 100,00% 43.085 50,74% 30.089 35,44% 11.731 13,82% 885 1,00%
MOLISE 93 90,00% 9.788 70,31% 4.134 29,69% 0 0,00% 1.011 6,80%
PIEMONTE 535 100,00% 83.628 53,61% 45.480 29,16% 26.871 17,23% 2.398 1,50%
PUGLIA 262 77,00% 47.832 55,92% 30.609 35,79% 7.093 8,29% 1.873 2,10%
SARDEGNA 451 100,00% 41.837 58,27% 20.475 28,52% 9.482 13,21% 1.521 2,10%
SICILIA 391 79,00% 70.223 46,73% 64.090 42,65% 15.965 10,62% 2.820 1,80%
TOSCANA 1.053 100,00% 131.842 46,71% 112.367 39,81% 38.043 13,48% 3.131 1,10%
TRENTINO 74 100,00% 11.003 55,04% 6.283 31,43% 2.704 13,53% 701 3,40%
UMBRIA 105 28,00% 11.240 51,74% 7.818 35,99% 2.667 12,28% 304 1,40%
VALLE
D’AOSTA
36 100,00% 1.140 48,99% 796 34,21% 391 16,80% 18 0,80%
VENETO 655 100,00% 90.523 52,92% 56.547 33,06% 23.984 14,02% 1.730 1,00%
ESTERO 100,00%

5.637

45,3%

4.870

39,14%

1.936

15,56%

0

0%

TOTALI 8.971 91,00% 1.395.318 52,95% 904.553 34,28% 337.091 12,77% 43.420 1,60%

Domande:

1) Quanti sono i seggi scrutinati all’estero? Perché non c’è scritto? E’ stato omesso perché quelli sono solo i voti su internet? Qualora fosse così, dove sono i voti espressi di persona?

2) Le schede nulle/bianche per i votanti all’estero sono state zero.  Su 12443 votanti. Davvero nessuno ha sbagliato a votare nei seggi allestiti all’estero? Davvero nessuno ha votato scheda bianche su internet (opzione disponibile anche nel voto tramite web)?

3) Siete davvero sicuri che in Molise nessuno (nessuno!) abbia votato Marino (zero voti!) ma ben 1011 persone abbiano dato scheda nulla o bianca (il 6,8% molto più dell’1 o 2 % delle altre regioni). Che controlli ci sono stati sui seggi allestiti in Molise?

Non sono banalità.
E’ sicuramente possibile che nessuno abbia votato Marino in Molise, ma è un tantino improbabile.
Tutto sommato, c’era gente che si stracciava le vesti per inesistenti brogli elettorali: mi piacerebbe sapere come commentano queste “anomalie” in casa propria.

3 Comments

  1. Mattì organizza un ricorso in Molise a nome della mozione Marino! 🙂

    Cmq ho letto il post che hai fatto sui brogli elettorali. Ci vuole una precisazione: sei riuscito ad imbrogliare dall’estero, in Italia era un pò meno semplice.

    Altra cosa: hai fatto dei calcoli un pò fuori dalla realtà. Hai scritto

    “…mezzo milione di voti. Considerando schede SIM da 8 euro, sono quattro milioni di Euro. Per prendere il possesso di un grosso partito non sono nemmeno tanti.”

    Sono tantissimi.Sai quanto è costata la campagna di Ignazio Marino? 250k euro, di cui 100k euro di tasca sua e 150k euro dal partito. Pensi poi che ci sia mezzo milione di italiani all’estero a votare? capisco l’attenzione per il Pd, ma mi sembra un po esagerato.

    7 Novembre 2009
  2. mattia said:

    Fallo tu Antonio!

    Sui soldi: che potere hai come segretario del PD? Quanti intrallazzi ti puoi gestire (legalmente s’intende)? Pensi che un investitore non possa finanziare la scalata a un partito per averne un ritorno economico?
    Guarda che in tutti i regolamenti dei partiti sono previste norme per evitare le scalate, perché non è così inconsueto che a qualcuno venga in mente di “comprare un partito” acquistando pacchetti di tessere.

    E tieni presente che di italiani in argentina penso che ne siano ben più di mezzo milione.

    P.S. Ho sentito di tante altre porcate anche in italia, specialmente nei comuni grossi, dove potevi votare in più seggi o più volte allo stesso seggio (perché la scheda non la timbravano e se avevi votato due ore prima il tuo nome non era più sott’occhio nell’elenco … e non si ricordavano di te).

    7 Novembre 2009
  3. mattia said:

    Ah, per inciso… i dati del Molise sono ancora così…

    Tu che sei esperto di comitati contro i brogli … perché non apri un gruppo su FB per denunciare queste anomalie?

    7 Novembre 2009

Comments are closed.