Da Brno… resoconto prima giornata

E sono arrivato a Brno. Oddio, ci sono arrivato alle sette e mezza. Ma ho passato la serata in una festa paesana, a ballare la polka, e bere il vino novello.

IMG_1475 IMG_1482

Il viaggio è filato liscio come l’olio, nessun problema in autostrada. Autostrada che però domani sarà chiusa: ho sentito dire che la useranno come posteggio per i pullman, visto più di duemila autobus.

Ma Brno come accoglie il Papa?

Passeggiando per il centro ho visto solo due finestre con le bandierine papali, per il resto sembra che la visita del Papa non cambi minimamente le abitudini di un tranquillo sabato sera a Brno.
Un po’ di freddezza? Forse, e non so quanto sia immeritata.

IMG_1471IMG_1496

Infatti io avevo programmato di arrivare a Brno verso le nove e mezza. Se sono arrivato molto prima è perché non ho potuto assistere ai vespri nella cattedrale di san Vito a Praga. Sono arrivato al castello (all’interno del quale c’è la cattedrale), ma era tutto sbarrato. Impossibile entrare.

IMG_1468 IMG_1470

Nel pomeriggio c’erano diversi incontri con politici, diplomatici … ma i vespri erano un momento religioso che da programma era per “sacerdoti, religiosi, religiose, seminaristi e movimenti laicali”. E io pensavo che un laico potesse entrare in cattedrale e pregare col Papa. No, bisognava essere raccomandati.

Poco male, il problema è che se guardi bene il programma ti chiedi: un praghese qualunque, quando avrebbe potutto incontrare oggi il Papa? Mai. All’aeroporto c’era la “piccola folla” (come è stata definita dai giornali) opportunamente selezionata, e controllata – nome per nome – all’ingresso. Il praghese comune col cavolo che  incontrava il Papa in aeroporto.
Dall’aeroporto è poi andato al Bambin Gesù di Praga: scende dalla macchina, entra in chiesa, esce di chiesa, rientra in macchina e sale al castello.
Al massimo potevi vederlo di sfuggita mentre saltava in macchina.
E poi si è barricato al castello con gli ospiti selezionati.

Fisicamente sarebbe stato impossibile per un praghese non raccomandato incontrare, o soltanto vedere di sfuggita il Papa.

E allora mi viene da pensare che questa freddezza sia giustificata, perché tutto sommato il Papa di suo non ha fatto nulla per avvicinarsi alla gente: e allora perché la gente dovrebbe avvicinarsi a lui?

P.S.: la sicurezza non c’entra una mazza. Per Obama i sistemi di sicurezza erano 100 volte più altri. Quindi presumo i pericoli legati alla sicurezza siano davvero piccoli

Domani Messa qui a Brno….. buona notte!