Il Papa in Rep. Ceca – Giorno I

E parte la diretta sulla visita del Papa Benedetto XVI in Repubblica Ceca.

7.30 Sulla via per l’aeroporto. Il traffico non  deviato, i bus e i tram funzionano come sempre. Un normale sabato mattina praghese.

7.45 Sono arrivato all’aeroporto di Praga, Terminal 3, quello dei voli privati. Ho già questionato un po’ coi poliziotti all’ingresso, che non credevano al mio accredito nonostante l’email che gli fatto leggere. Poliziotti che molto educatamente hanno sghignazzato al mio passaporto dicendo “to je ital” (è italiano). Ministro dell’interno, una bella lezione di educazione ai suoi poliziotti?

IMG_1313

7.55 Sono entrato nella hall.  Nessuna struttura per la stampa. Sto scrivendo seduto su una panchina. Nessun tavolino…

Arrivano dei bambini… probabilmente quelli che accoglieranno il Papa.

IMG_1309

8.15 E ancora ci sono solo tre gatti… o arrivvano tutti all’ultimo momento o il Papa se la canta e se la suona da solo.

8.30 Si piazzano i cecchini sulla torre.

IMG_1315

8.43 E’ arrivato il capo della Polizia ceca, cioè il capo di tutta la polizia della Repubblica Ceca. Il primo pezzo grosso, che sostanzialmente non ha cagato nessuno (nemmeno i poliziotti…)

IMG_1327

9.00 Sembra che un po’ di gente arrivi. Sembra che abbiamo accuratamente selezionato la popolazione: un po’ di vecchi, un po’ di bambini, un po’ di famiglie…

IMG_1325 IMG_1324

9.06 L’aereo del Papa non è in ritardo

IMG_1323

9.30 le comparse vanno in posizione

IMG_1328 IMG_1334

10.07

Sono sul piazzale dell’aeroporto

IMG_1335 IMG_1336 IMG_1340

3 Comments

  1. Alex said:

    Dai Mattia, i poliziotti se la ridono se vedono che sei italiano ormai in tutti i paesi del mondo…
    pensa che i poliziotti se la ridevano quando vedevano la mia nazionalita’ anche in Argentina e mi dicevano Berlusconi mafia, puta…
    Dai la lezione bisogna farla prima di tutto al primo ministro italiano che rende ridicola l’Italia in tutto il mondo.

    26 Settembre 2009
  2. mattia said:

    Hai ragione, un po’ è anche che ci portiamo dietro una fama che non è delle migliori.
    Però penso ai poliziotti inglesi, che hanno una professionalità incredibile. Non si permetterebbero mai di ridacchiare davanti a un passaporto. Che sebbene io non sia nazionalista, è una cosa che mi dà fastidio.

    26 Settembre 2009
  3. […] e so cosa significa avere a che fare con poliziotti imbecilli. L’avevo raccontato proprio su queste pagine: quando un poliziotto ti guarda il passaporto e sghignazza commentando la tua cittadinanza, non è […]

    12 Dicembre 2009

Comments are closed.