Il ragazzo elettricista

Siccome sono iscritto all’IEEE, ogni mese mi arriva una rivista.
Non che la legga molto spesso, però fa la sua bella figura in salotto.

Ogni tanto la apro, e devo dire che su dodici articoli pallosi, uno o due  sono eccezionali.

Ad esempio, oggi leggevo questo articolo che parlava di un manuale scritto nel 1913 intitolato “The Boy electrician”. Un manuale delle gionai marmotte, in tema elettrico.

La cosa bella è che si può scaricare liberamente a questo indirizzo.

Ma la cosa che mi ha colpito è che sia l’autore dell’articolo, sia il tizio che ha caricato on line il libro, hanno ritenuto necessario precisare che quale termine “Boy” non è discriminante per le ragazze. Fu intitolato “il ragazzo elettricista”, perché all’epoca le donne non si sarebbero mai e poi mai occupate di questioni tecniche.
Ma oggi lo chiameremmo “il giovane elettricista”, non il “ragazzo”.
Non offendetevi che non si fa discriminazione.

Ma era proprio necessaria una precisazione del genere?

One Comment

Comments are closed.