Jerzy Buzek vs Mario “chieracostui” Mauro

741px-Jerzy_BuzekIeri Jerzy Buzek è stato eletto presidente del Parlamento Europeo. A maggioranza bulgara.
L’abbiamo scampata bella: pensate che Mr. B aveva insistito per avere Mario Mauro alla Presidenza del Parlamento Europeo. Fortunatamente abbiamo evitato che un ciellino doc mettesse il culo su una poltrona importante.

E già questo basterebbe per stappare bottiglie di prosecco e ballare nudi in piazza.

Ma se proprio vogliamo entrare nel merito della scelta, possiamo analizzare i profili delle due persone.

Grazie a wikipedia scopro che Jerzy Buzek:

si è laureato in ingegneria chimica, ha poi lavorato come ricercatore all’Accademia Polacca di scienze. E Dio sa quanto abbiamo bisogno di gente che ne capisce di cose tecniche a comandare nelle istituzioni.
Partecipa a Solidarność, e diventa primo ministro dal 1997 al 2001.
Finita l’esperienza come primo ministro si ritira dalla politica (!!!)  per tornare alla sua professione: insegna al Politecnico di Opole.

Di Mario Mauro invece scopro invece ben poco. Né wikipedia il suo sito personale ci danni molte informazioni.
Alla voce “chi sono scrive”:

Data di nascita: 24 Luglio 1961 a San Giovanni Rotondo (Fg).
Sposato con Giovanna, ha due figli Francesca Romana e Angelo.
1985: Università Cattolica del Sacro Cuore, Laurea in Lettere e Filosofia.
Dal 2008: insegna, come professore a contratto, presso l’Università Europea di Roma, “Diritti fondamentali dell’uomo nel diritto naturale e nelle convenzioni internazionali” e “Storia delle istituzioni europee”.

A cui segue una spatafiata sulla sua carriera politica.
Ma a me piacerebbe sapere che mestiere ha fatto nella vita questo Mauro. Si laurea nel 1985 e viene eletto al PE nel 1999. E nel frattempo, che mestiere ha fatto? Mistero!

Perché diamine mi spiega per filo e per segno che “Oggi é a capo del Dipartimento Università di Forza Italia” ma non si sforza di fare nemmeno un accenno a cosa ha fatto dall’1985 al 1999?

No, non è un di più. Quando votai lo scorso Giugno andai sui siti dei principali partiti cechi e per tutti i candidati c’era un Curriculum PROFESSIONALE. Che mestiere e che competenze aveva il candidato, non la lista di carichine e caricone di partito. Io voglio giudicare i candidati per quello che sanno, per le loro competenze professionali. Io voglio votare un candidato che se ne intende di faccende tecniche, perché lo ritengo più adeguato a fare scelte sull’Energia. Non me ne frega niente se il candidato ha fatto il “responsabile sagre di paese” per il partito.

——————————————————————————————————————————–

Ecco, da una parte abbiamo un ingegnere, ricercatore e professore universitario. Abbiamo un ex Presidente del Consiglio.

Dall’altra abbiamo un signore che non si sa che cosa ha fatto nella vita, al di fuori che politica. E anche la politica che ha fatto è sempre stata di secondo piano (nemmeno vice-vice ministro è stato).

Ora, mi possono spiegare i ciellini perché avrebbero dovuto eleggere Presidente del PE un Carneade qualunque?