Vcast: il videoregistratore su internet

vcastQualche settimana fa ho scoperto questo servizio molto interessante: http://vcast.it.

Vcast è un videoregistratore a disposizione di tutti su internet. Se non puoi vedere una trasmissione che ti interessa e vuoi registrarla, non devi più usare le vecchie videocassette magnetiche. Ti basta andare sul sito di Vcast, impostare il canale che vuoi registrare, data, ora di inizio e ora di fine registrazione, e il sistema provvederà a registrare la trasmissione per te.

Una volta terminata la registrazione puoi scaricarla sul tuo computer e guardartela quando vuoi.
Putroppo c’è una limitazione sul tempo: puoi conservare sul sito la registrazione al massimo tre giorni. In questo modo i gestori del sito evitano di sovraccaricare il sistema, riducendo la necessità di memoria di archiviazione (e di corrente per far andare tutto il data center).

Il servizio è gratuito, tutti coloro che sono in regola con l’abbonamento del canone RAI posso iscriversi. I canali a disposizione sono sostanzialmente quelli disponibili in chiaro sul satellite: sono quindi inclusi canali stranieri come BBC world.

Il servizio è interessante perché oltre a dare un servizio comodissimo di videoregistratore, ti consente anche di digitalizzare una trasmissione senza dover necessariamente avere strumentazione di acquisizione video.

Oltretutto, il sito (davvero ben fatto e intuitivo), consente di programmare facilmente le registrazioni con varie opzioni come “tutti i giorni”, “da lunedì a venerdì”…

Da non dimenticare l’opportunità di scegliere il proprio formato di compressione preferito, quando si programma una registrazione. Dettaglio non di poco conto, per evitare di doversi scaricare centinaia di MB per filmati di pochi minuti.

Un ottimo servizio. Non so quanto durerà: non ho ben capito chi ci sia dietro, e su quale modello commerciale si basi (non vedo pubblicità sul sito). Non è dato sapere nemmeno quale sia la tecnologia su cui si basa: all’aumentare degli utenti il sistema portrebbe non essere in grado di continuare l’offerta del servizio se per ogni utente si salvano file separati.

Ovviamente Mediaset ha già provveduto a diffidare Vcast, che così non può fornire i suoi canali. Fossi stato Mediaset li avrei pagati per il solo fatto che  forniscono la piattaforma tecnologica  aggratis, che altrimenti avrei dovuto fare (e pagare) io. Cosa non fare per rendesi antipatici…