Perle giornalistiche: la deputatessa

Perle giornalistiche: ossia la rubrica che vi spiega perché non dovete mangiare mentre leggete il giornale. Ovvio, per non farvi vomitare sul piatto.
Oggi, quasi mi capitava quando ho letto questo articolo di Ennio Caretto.
Dove il mitico Ennio definisce una donna deputato come “deputatessa“.

Ennio, lavati bene le orecchie, togli tutto il cerume: una donna deputato è una DEPUTATA. O forse non ti è chiaro che il sostantivo deputato, deriva dal participio passato del verbo deputare.
Lo stesso motivo per cui una donna avvocato è un’avvocata e non un’avvocatessa.

Ora mi viene un dubbio: caro Ennio, la Sig.ra Clinton come la chiamavi Senatoressa?

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota sui biscottini: questo sito usa solo i biscottini di base di Wordpress per il funzionamento del sito. Non usa biscottini per memorizzare vostri dati personali, anche perché non me ne frega niente. Pensate che non vengono nemmeno fatte le statistiche sugli accessi di questo sito. Non ci sono nemmeno i pulsanti per mettere apprezzamenti sul feisbuc, il tuitter o altre reti sociali. Ciao.