Perle giornalistiche: ho "dormito" con lei.

I giornali non finiscono mai di stupirmi. Oggi tocca al corriere farmi cadere le braccia con questa perla.
Si parla del ragazzo inglese diventato padre a 13 anni. E del fatto che altri due ragazzi hanno rivendicato la paternità del pargolo.
Ecco la frase incriminata:

Il secondo è il quattordicenne Tyler Barker ma – scrive il Telegraph – è terrorizzato dall’idea di poter essere lui il padre: «Ho dormito con Chantelle circa nove mesi fa e sono davvero preoccupato di poter essere il padre».

Sì, l’ignoto articolista ha copiato pari pari la notizia da qualche giornale inglese, e ha tradotto il verbo “to sleep” come “dormire”. Peccato che in questo caso “to sleep with somebody” non significa semplicemente dormire, ma significa “andare a letto con qualcuno”.
Voglio dire, se io dormo di solito non ne faccio di danni.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota sui biscottini: questo sito usa solo i biscottini di base di Wordpress per il funzionamento del sito. Non usa biscottini per memorizzare vostri dati personali, anche perché non me ne frega niente. Pensate che non vengono nemmeno fatte le statistiche sugli accessi di questo sito. Non ci sono nemmeno i pulsanti per mettere apprezzamenti sul feisbuc, il tuitter o altre reti sociali. Ciao.