A e not(A)

May 19th, 2017 by mattia | Filed under ignoranza, politica.

L'altro giorno parlando con un amico questo se ne è uscito chiedendomi: ma in fin dei conti non ho capito, i cinque stelle sono contro o a favore dei vaccini?

Sì, perché adesso stanno cercando di ripulirsi la reputazione di anti-vaccinisti, ché se vuoi andare al governo mica puoi fare il complottista della domenica. Il problema è che sono abbastanza maldestri in questo tentativo di ripulirsi la reputazione. Molto maldestri.

Un po' perché le tracce restano, un po' perché tu puoi anche essere anche bravo a rivoltare la frittata, ma non è che puoi dire una cosa e il suo contrario e fingere che le cose vadano d'accordo.

Prendete queste esempio. Comunicato di Dario Violi, consigliere regionale lombardo del M5S pubblicato su lombardia5stelle.it:
Il M5S ha espresso voto contrario al provvedimento sull’obbligatorietà dei vaccini per i bambini che si iscrivono all’asilo discussa e approvata oggi dal Consiglio regionale.

Frase semplice: in consiglio regionale si propone di rendere obbligatori i vaccini per i bambini che si iscrivono all'asilo. Il M5S ha votato contro.
Riassunto: il M5S ha votato contro i vaccini obbligatori.
Ci siamo?

Ok, andiamo avanti:
Non siamo stati, non siamo e non saremo mai contrari alle vaccinazioni obbligatorie né abbiamo mai contestato la loro utilità.

No, aspetta. Qui dice che non sono contrari alle vaccinazioni obbligatorie.
Ma come, ha appena finito di dire che hanno votato contro l'obbligatorietà dei vaccini per i bambini che si iscrivono all’asilo.

Fatemi capire: non sono contrari alle vaccinazioni obbligatorie, ma quando le propongono votano contro?
Siamo contrari alla coercizione dei cittadini:

Oh bella, ma allora sei contrario all'obbligo dei vaccini. Perché coercizione significa quello, obbligo. È solo un sinonimo.

Ricapitolando, fin qui abbiamo:

1) abbiamo votato contro l'obbligo dei vaccini
2) non siamo contro le vaccinazioni obbligatorie
3) siamo contrari all'obbligo dei vaccini.

Ma andiamo avanti (evidenziazione mia)
i genitori devono essere informati e convinti alla vaccinazione dei figli come scelta consapevole e non, come vorrebbe la Regione Lombardia, costretti a vaccinare i loro figli.

Altro sinonimo: costretti, stessa cosa di obbligati.
Quindi aggiungiamo alla lista

4) siamo contrari all'obbligo dei vaccini

E più sotto
Lo ribadiamo: su questo tema non sono gli obblighi, le sanzioni o le imposizioni a fare la differenza ma una chiara e capillare informazione, che è proprio quella non esiste oggi in Lombardia.

Eh no, caro mio. Il tema è proprio l'obbligo dei vaccini, su quello si votava. Voi avete votato no. Poi nel comunicato riuscite a scrivere "non siamo [...] contrari alle vaccinazioni obbligatorie" e contemporaneamente "Siamo contrari alla coercizione dei cittadini".

Poi sull'informazione parliamo un'altra volta (curiosamente i vaccini funzionano anche se uno non è informato o è convinto che siano un complotto di bic farma): qui si parla di obbligo di vaccini e voi siete contro.

Il problema è che dalla casa-madre hanno diramato la nuova linea a tutti i "portavoce": bisogna dire che non siamo contro i vaccini, non possiamo permettercelo, dobbiamo dire che siamo per una corretta informazione!
[che poi, quale sarebbe questa informazione? I vaccini servono, funzionano e salvano vite. Tanto ti serve sapere]

Purtroppo però gli agenti sul territorio non sono ben capaci di fare la supercazzola per bene. Così escono questi aborti comunicativi in cui dicono che non sono contro le vaccinazioni obbligatorie e contemporaneamente sono contro le vaccinazioni obbligatorie.
Cercano di tenere il piede in due scarpe (quello dello zoccolo duro dell'elettorato complottista e quello della necessità di apparire presentabili per il governo) col risultato che si deformano i piedi e camminano azzoppati.

Per rispondere al mio amico di cui prima: il M5S è contro i vaccini obbligatori. Stanno solo cercando di apparire presentabili mettendo il vestito della festa.
Ti lascio decidere se fidarti di gente del genere.

 

Piesse lungo:
Ad essere generosi una possibile interpretazione della frase scritta male dal grillino (Non siamo stati, non siamo e non saremo mai contrari alle vaccinazioni obbligatorie né abbiamo mai contestato la loro utilità)potrebbe essere questa: non siamo contrari a quelle particolari vaccinazioni che essi ritengono debbano essere obbligatorie, per distinguerle da altre vaccinazioni.
Ma anche così la cosa non avrebbe molto senso. Perché il grillino dice che non contesta la loro utilità, ma questa utilità sta anche nel fatto che ci si vaccini tutti. L'utilità delle vaccinazioni infatti non è solo sull'individuo che si vaccina ma sta anche nel fatto che se tutti si vaccinassero ci sarebbe immunità di gregge per coloro che non possono (non che non vogliono) vaccinarsi.
E questa immunità di gregge la ottiene solo imponendo le vaccinazioni obbligatorie ovvero escludendo dagli ambienti sociali come le scuole coloro che non sono vaccinati. Tu quindi non puoi da una parte dire che concordi sull'utilità dei vaccini e poi dimenticarti che questi sono utili anche per immunità di gregge (e se tu non escludi dall'asilo chi non è vaccinato addio immunità di gregge). Le due cose non stanno insieme.

3 Responses to “A e not(A)”

  1. ava says:

    E che sono all’ opposizione, pensateli al governo , ed alle prese con temi più complessi che si o no ai vaccini ( un tema nel quale non esistono ragioni logiche per il no)

  2. Lela says:

    Eh già, anche con le cinture di sicurezza, il casco in moto, il rispetto del semaforo, i posti auto riservati ai disabili, i parcheggi a pagamento, togliamo tutti gli obblighi e sanzioni, basta una chiara e capillare informazione…

  3. Kheimon says:

    Sovra-analizzi. Il M5S in realtà non ha alcuna opinione su nulla.

Leave a Reply


Nota importante per i commenti: i commenti sono moderati, perché ho voglia che lo siano (sostanzialmente non ho voglia di prendermi la responsabilità delle eventuali diffamazioni che scrive il primo che passa). Abito a Praga, quindi se qui è notte io vado a godermi questa magnifica città, non sto chiuso in casa a moderare i commenti: aspettate. E comunque li modero quando mi pare.
Non sono ammessi commenti che possono configurare reati, quindi evitate di rivolgere insulti, a me o ad altri. Si possono esprimere gli stessi concetti anche senza insultare. Non sono ammessi altresì commenti che contengono stupidità.
Se non vedete il vostro messaggio comparire e siete sicuri di non aver insultato nessuno, probabilmente il vostro messaggio è stupido. La qualità media dei commentatori di questo blog è molto alta, prima di commentare rifletti e cerca di capire se ne sei all'altezza. Se non ne sei sicuro lascia perdere.
E alla fine vale sempre il concetto che questa è casa mia e faccio quello che mi pare.
I commenti sono chiusi dopo 30 giorni: se hai qualcosa da dire fallo subito oppure evita di rompere i maroni.