Il pirata

May 16th, 2017 by mattia | Filed under repubblica ceca.

Venerdì scorso entro da Hornbach, un negozio di articoli per il fai da te, e vedo alla mia sinistra un manichino di un pirata.
Strano, penso, chissà perché hanno messo qui un pirata. Sarà una promozione. Ma di cosa poi? Vendono seghe circolari, mattoni e tubi per impianti idraulici qui dentro, che cosa può essere associato a un pirata?

Poi lo guardo meglio e mi accorgo che non è un manichino, era una persona vera. Quasi immobile, ma era una una persona vera con il suo carrello. Ed era vestito da pirata.

Mah. Gente strana non ne manca in giro. Chi sono poi io per giudicare come va in giro vestita la gente. Entro con il mio carrello nel negozio quando mi rendo conto che forse lo conoscevo. Mi giro, lo guardo meglio e sì, è proprio lui: Varhan Orchestrovič Bauer.

Non che la gente lo assalisse per fare un selfíčko, per carità, ma probabilmente è l'unico VIP al mondo che fa di tutto per farsi riconoscere invece di nascondersi dietro occhiali da sole anche d'inverno.

2 Responses to “Il pirata”

  1. itwings says:

    Forse stava dando il suo piccolo contributo contro il riscaldamento globale? 🙂

  2. Matteo says:

    Ramen!

Leave a Reply


Nota importante per i commenti: i commenti sono moderati, perché ho voglia che lo siano (sostanzialmente non ho voglia di prendermi la responsabilità delle eventuali diffamazioni che scrive il primo che passa). Abito a Praga, quindi se qui è notte io vado a godermi questa magnifica città, non sto chiuso in casa a moderare i commenti: aspettate. E comunque li modero quando mi pare.
Non sono ammessi commenti che possono configurare reati, quindi evitate di rivolgere insulti, a me o ad altri. Si possono esprimere gli stessi concetti anche senza insultare. Non sono ammessi altresì commenti che contengono stupidità.
Se non vedete il vostro messaggio comparire e siete sicuri di non aver insultato nessuno, probabilmente il vostro messaggio è stupido. La qualità media dei commentatori di questo blog è molto alta, prima di commentare rifletti e cerca di capire se ne sei all'altezza. Se non ne sei sicuro lascia perdere.
E alla fine vale sempre il concetto che questa è casa mia e faccio quello che mi pare.
I commenti sono chiusi dopo 30 giorni: se hai qualcosa da dire fallo subito oppure evita di rompere i maroni.