Archive for the ‘Uncategorized’ Category

E se mi entra un ladro in casa posso arrestarlo?

February 25th, 2017 by mattia | 7 Comments | Filed in Uncategorized
Tornando alle cose serie, questa faccenda della Lidl ha causato una legittima domanda in un mio amico che ha chiesto: sì, ok, il filmato e tutto il resto, ma se io trovo uno in casa mia che faccio? Posso trattenerlo finché non arriva la polizia?

Ebbene, una delle possibilità che un normale cittadino ha è quella di procedere all'arresto in alcuni casi particolari. Sì, anche il privato cittadino può procedere all'arresto, ma solo in alcuni casi.

Ciò è previsto dall'art. 383 del codice di procedura penale:
1. Nei casi previsti dall'articolo 380 ogni persona è autorizzata a procedere all'arresto in flagranza, quando si tratta di delitti perseguibili di ufficio.

2. La persona che ha eseguito l'arresto deve senza ritardo consegnare l'arrestato e le cose costituenti il corpo del reato alla polizia giudiziaria la quale redige il verbale della consegna e ne rilascia copia.

Ovviamente non è che il privato cittadino può arrestare una persona e poi trattenerla, deve consegnare subito l'arrestato alla polizia.
Vediamo in quali casi può farlo. Sono i casi stabiliti dall'art. 380 del cpp, ossia i casi in cui è obbligatorio l'arresto in flagranza di reato. Sono cioè quei reati particolarmente gravi per cui se la polizia vede una persona commetterli non è che può limitarsi a prendere le generalità di chi ha commesso quel reato, deve per forza arrestarlo.

Adesso vediamo quali sono questi casi, ma prima però facciamo attenzione, perché non per tutti si può procedere con l'arresto da parte del privato cittadino: questa possibilità vale solo per quelli perseguibili d'ufficio.

Bene, l'art. 380 fa questa lista di reati:

PRIMO CASO

un delitto non colposo per il quale la legge stabilisce la pena dell'ergastolo o della reclusione non inferiore nel minimo a 5 anni e nel massimo a 20 anni.

SECONDO CASO

C'è una lunga lista di altri reati come la devastazione e il saccheggio, la violenza sessuale, la riduzione in schiavitù per i quali è previsto l'arresto obbligatorio.
Se volete vi leggete la lista dell'art. 380.

Tra questi c'è
e-bis) delitti di furto previsti dall'articolo 624-bis del codice penale, salvo che ricorra la circostanza attenuante di cui all'articolo 62, primo comma, numero 4), del codice penale;

E l'art. 624-bis del codice penale è il furto in abitazione. Ma non basta essere nella lista dei delitti per cui l'arresto è obbligatorio, serve anche che il delitto sia procedibile d'ufficio, e in questo caso lo è.

L'unico impedimento che resta è quando c'è l'attenuante dell'art. 62 del codice penale, che è prevista per un danno patrimoniale di speciale tenuità. E qui auguri a valutarlo sui due piedi.

Per il resto sì, potete arrestare un ladro che si introduce nella vostra abitazione perché questo è uno dei delitti per cui è previsto l'arresto obbligatorio (art. 380 cpp) e perché è procedibile d'ufficio, come richiesto dall'art. 383 cpp per consentire l'arresto da parte di privato, senza che si rischi l'incriminazione per sequestro di persona.

In quel momento, quando il privato procede all'arresto acquisisce automaticamente la qualifica di pubblico ufficiale, con tutto quello che ne consegue.
Ripeto, non è che poi l'arrestato se lo può tenere a casa, deve consegnarlo senza indugio alla polizia.

E ovviamente speriamo che non vi succeda mai.

 

I link e lo spam

February 8th, 2017 by mattia | 1 Comment | Filed in Uncategorized
Come sapete ho un filtro anti-spam per i commenti.
Ancora oggi ho trovato due commenti finiti nello spam per sbaglio.

Di solito non controllo la cartella dello spam, quindi la probabilità che li salvi manualmente è molto bassa.

Sembra che la costante comune di questi messaggi sia la presenza di link.
Non tutti i messaggi con link però vengono cassati, non chiedetemi con quali criteri classifica i link come spam o no.

Questo per dire che se non è proprio necessario è meglio evitare i link; la probabilità che il commento venga identificato come spam diminuisce.

La citazione

January 30th, 2017 by mattia | 42 Comments | Filed in Uncategorized
Piuttosto, parliamo di cose serie.

La tesi di abilitazione è a buon punto (complice anche un cartello che ho affisso fuori dal mio ufficio). Solo che non mi viene in mente nessuna bella frase da mettere all'inizio.
Avete presente? Quella cosa per cui la pagina subito dopo il frontespizio si mette una bella citazione, una frase importante e significativa. Un mio amico ceco di solito scriveva il Gloria in latino come citazioni nelle sue tesi, io ho spaziato dai proverbi di mia nonna a una frase di Wonko l'equilibrato.

L'ultima che mi piaceva l'ho usata per il libro sull'elaborazione numerica dei segnali (era una frase di Vaclav Havel) e adesso sono a corto di citazioni. Probabilmente ho scritto troppe tesi nella mia vita (questa è la quarta...).

Non avendo tempo di pensarci appalto il lavoro a voi. Trovatemi una bella citazione. Va bene una qualsiasi frase in italiano, inglese, ceco, giapponese o brianzolo.

Grazie.

La prima scelta di Trump da criticare

January 22nd, 2017 by mattia | 5 Comments | Filed in Uncategorized
Comunque l'unica cosa che è degna di essere osservata dell'insediamento di Trump è la ragazzina che ha cantato l'inno nazionale. Una tirata di unghie sulla lavagna avrebbe fatto lo stesso effetto.



Io capisco che quando non ci sono i cavalli trottano gli asini. Capisco che nessuno voleva andare e hanno preso la prima persona di una certa notorietà che si è prestata. Capisco anche che fosse emozionata e a quell'età non sei ancora una professionista in grado di gestire l'emozione come coloro che hanno anni di esperienza.

Ma dannazione, è inascoltabile.

A quel punto potevano prendere un soprano (boldrinova, tiè) professionista di un qualsiasi teatro che con 500 dollari di onorario ti cantava meglio.

O anche il mio falegname con 30 mila lire al massimo.

La copertina nuova

December 24th, 2016 by mattia | 5 Comments | Filed in Uncategorized
Dopo l'abbozzo mezzo abortito di qualche mese fa.

Piesse:correggere le bozze è una rottura di coglioni immensa.



 

Consigli Netflixosi

December 16th, 2016 by mattia | 11 Comments | Filed in Uncategorized
Inauguriamo una nuova rubrica.
Una rubrica in cui voi mi consigliate cose da vedere su Netflix. Cose che avete già visto e che vi sono piaciute e pensate possano piacere pure a me.
Sperando che siano disponibili anche sulla versione Ceca di Netflix, ovviamente.

Si aprano le danze.

Gli “a capo” scomparsi in wordpress

December 14th, 2016 by mattia | 4 Comments | Filed in Uncategorized
L'altro giorno è successo che sono scomparsi gli "a capo" dai post di questo sito.
Ve ne siete accorti in tanti.

Ho sistemato la faccenda in modo molto rozzo per adesso. Scrivo questo post giusto per dare questa dritta a chi si trovasse nella stessa situazione e per raccogliere suggerimenti su come risolverlo meglio.

Il testo dei post conteneva ancora gli "a capo". Bastava guardare il sorgente della pagina per vedere che erano lì. Solo che erano mostrati come caratteri CR, che sono quelli che wordpress inserisce per fare un "a capo" quando si usa l'editor dei post.

Però tutti i programmi di navigazione non li mostravano. Perché?

Alla fine mi sono convinto fosse un problema di interpretazione del codice HTML che a un certo punto ha iniziato a non considerare più il carattere CR come un "a capo", sostituendolo con uno spazio bianco.

Anziché impegolarmi nelle codifiche ho modificato direttamente wordpress imponendogli di mettere un tag BR ovunque trova un carattere CR. E quello lo interpreta di sicuro come "a capo".

Per farlo ho modificato la funzione the_content() che si trova nel file wp-includes/post-template.php

È la funzione che viene chiamata per mostrare il contenuto del post.
In questa funzione ho aggiunto la riga
$content = nl2br($content);

subito prima di echo $content;

In questo modo la funzione nl2br inserisce un tag BR prima di ogni carattere CR.

Per adesso sembra funzioni.
Fatemi sapere se è tornato tutto normale.
Nel frattempo se qualcuno sa come risolvere il problema in maniera più elegante mi faccia sapere.

Grazie.

Come si compra un ISBN?

December 6th, 2016 by mattia | 13 Comments | Filed in Uncategorized
Post veloce per una cosa che mi serve al volo.

Devo comprare un codice ISBN per il libro di elaborazione numerica dei segnali che - se Dio vuole - sto finalmente ultimando.
Ho guardato un po' in giro e le agenzie che le vendono o hanno prezzi enormi oppure sembrano avere l'affidabilità di quei siti che ti propongono metodi per allungare il pisello.

Qualcuno ha esperienza in questo campo? Magari qualcuno che ha comprato un ISBN da un'agenzia su internet e sa come funziona tutta la faccenda.

Aggiungo un dettaglio: sarà un'auto-pubblicazione tramite internet, con stampa a richiesta, ma farò alcune copie cartacee da regalare a colleghi. Dovrei avere un ISBN da appiccicare sulla copertina per questioni interne all'università (se hai un ISBN allora il libro esiste, altrimenti è come se non esistesse).

Grazie a chiunque mi sa aiutare.